Mazda: dal 2011, 100 chili in meno per tutti i nuovi modelli

Mazda 3 MPS

A partire dal 2011, Mazda renderà più snelle ed asciutte le nuove vetture lavorando su materiali, dimensioni e propulsori. Così da ottenere un risparmio di peso pari ad almeno cento chili, rispettando le direttive imposte dai vertici. Robert Davis, vice-presidente della filiale statunitense, ad esempio ha rimuginato sconsolato che «le ultime Mazda hanno accumulato 40 chili fra sistemi di sicurezza e cerchi in lega dalle dimensioni generose».

Una politica non più sostenibile, di cui i numeri si rendono portavoce: “solo” intervenendo sul peso, i consumi di benzina potranno calare dal 3 al 5% rispetto alle vetture attuali. Davis ha poi messo in guardia gli ingegneri, mostrando come il suo discorso sia più semplice da assimilare che rendere effettivo. Innanzitutto, l’utilizzo di materiali nobili comporterà un aumento dei costi («Il carbonio è perfetto per una M5 – ha spiegato –, ma a noi mancano le competenze per utilizzarlo»); si allungheranno anche i tempi di progettazione , mentre si dovrà adottare un processo produttivo per scindere alluminio e metallo.

Davis si è tuttavia dimostrato fiducioso e possibilista, invocando di voler ribaltare la «crescita dimensionale. Le nostre vetture della prossima generazione perderanno fino a dieci centimetri, e molto cambierà anche nell’abitacolo, dove finiture più razionali comporteranno maggiori volumetrie». Questa filosofia, in parte già applicata al lancio della Mazda 2, sarà attesissima sulla prossima generazione della MX-5.

Mazda 3 MPS
Mazda 3 MPS
Mazda 3 MPS
Mazda 3 MPS

Via | Auto Week

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: