Volkswagen: la nuova piattaforma MQB darà vita a 60 diversi modelli

Volkswagen up!

Volkswagen introdurrà a breve la nuova piattaforma MQB, su cui verranno realizzati 60 nuovi modelli Volkswagen, Audi, Seat e Skoda, per lo più le nuove generazioni dei modelli già esistenti. Si tratta di una piattaforma a trazione anteriore o integrale, con disposizione trasversale del motore. La nuova MQB sostituirà le attuali piattaforme PQ2, PQ3 e PQ4. Lo sfruttamento di un'unica piattaforma per oltre 60 differenti vetture consentirà al Gruppo Volkswagen un risparmio di circa un miliardo di euro all'anno, grazie alle maggiori economie di scala e ad una razionalizzazione della produzione.

La caratteristica principale della piattaforma MQB sarà la modulabilità in fase di progettazione del veicolo, una caratteristica condivisa dalla piattaforma MLB, utilizzata per molti modelli Audi di alta gamma. La prima vettura del gruppo sviluppata sulla nuova piattaforma che debutterà presto sul mercato sarà la nuova Audi A3, attesa per il 2011. Rispetto alle esistenti piattaforme su cui sono state realizzate le attuali vetture con motore trasversale, la piattaforma MQB consentirà di realizzare auto molto simili tecnicamente ma con passo e carreggiata di dimensioni differenti.

Come sottolineato da Ulrich Hackenberg, capo del reparto Ricerca&Sviluppo di VAG, sulla piattaforma MQB verrano realizzate berline a 2 e 3 volumi, cabriolet e SUV, dal segmento A al segmento D, modificando solo le dimensioni dei passaruota. Infatti, su questa base saranno sviluppate la prossima Lupo, versione di serie della concept Up!, nonché la seconda generazione della Sharan, la nuova MPV di grandi dimensioni.

Volkswagen Golf VII: ricostruzioni grafiche
Volkswagen Golf VII: ricostruzioni grafiche
Seat Leon 2011 - render di Autoweek.nl
Seat Leon 2011 - render di Autoweek.nl

Foto Spia Nuova Volkswagen Sharan
Foto Spia Nuova Volkswagen Sharan
New Render Audi A3 2010
New Render Audi A3 2010

Quindi, la maggior parte dei prossimi modelli Volkswagen, Audi, Seat e Skoda condivideranno il 60-70% dei componenti. Inoltre, la nuova piattaforma MQB potrà essere sfruttata per le versioni con alimentazione alternativa, come le EcoFuel a metano, le BiFuel a GPL, le Flexible Fuel a bioetanolo, nonché le Twin Drive a propulsione ibrida.

VW Golf Twin Drive
VW Golf Twin Drive
Nuove Immagini Seat Leon Twin Drive Ecomotive
Nuove Immagini Seat Leon Twin Drive Ecomotive

Via | Autocar (Grazie a bugatti&91 per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
50 commenti Aggiorna
Ordina: