BMW Serie 3 F30: le prime indiscrezioni in attesa del debutto al Salone di Francoforte 2011

Bmw Serie 3 F30 - nuove foto spia

Dopo le prime foto spia, trapelano interessanti indiscrezioni sulla nuova BMW Serie 3 F30; a cominciare dalla data di debutto, spostata dal 2012 al settembre 2011, in occasione del Salone di Francoforte. La casa dell’elica avrebbe deciso di anticipare i tempi di commercializzazione della F30 per ovviare alla preoccupante flessione delle vendite che sta investendo l’attuale generazione (E90): -40% nei primi sei mesi del 2009.

La gamma motori sarà articolata su unità a 3, 4 e 6 cilindri in linea. Nello specifico il propulsore N54 3.0 twin-turbo sarà sostituito dall’N55, un propulsore con medesimo frazionamento e cubatura dotato di un singolo turbocompressore Twin-scroll e del sistema valvetronic , declinato in due step di potenza: 280 e 306 CV.

L’N54 sarà invece rivisitato per erogare circa 360 CV e finire sotto al cofano dell’inedita “340i”. Fra i propulsori a gasolio spiccheranno le unità a 4 e 6 cilindri biturbo (con la turbina più grande a geometria variabile) con potenze di circa 218 e 306 CV. Tutte le suddette motorizzazioni saranno abbinabili al nuovo cambio a doppia frizione ed 8 rapporti by ZF integrato con la funzione Start&Stop.

Bmw Serie 3 F30 - nuove foto spia
Bmw Serie 3 F30 - nuove foto spia
Bmw Serie 3 F30 - nuove foto spia

La nuova M3, sarà nuovamente dotata di un propulsore a 6 cilindri in linea, anch’esso sovralimentato: la potenza dovrebbe essere pari se non superiore agli attuali 420 CV. Tuttavia la maggiore leggerezza complessiva della vettura ed un inedito cambio automatico-sequenziale esclusivo per le Motorsport, contribuiranno ad abbassare i tempi di accelerazione e a donare all’auto un temperamento ancora più sportivo.

Come di consueto non mancheranno le versioni station-wagon e quelle a trazione integrale. Probabile anche l’arrivo di un’ibrida con la medesima tecnologia vista su X6 e Serie 7 ActiveHybrid. Per la versione cabrio è invece previsto un ritorno alle origini: per risparmiare sul peso e sui costi di produzione la vettura dovrebbe abbandonare il tetto in lamiera in favore della classica capote in tela. In discussione una variante "GT".

Via | Car

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: