Cessione Opel: la battaglia non è finita secondo Putin

vladimir putin Vladimir Putin, il primo ministro della Russia, non si rassegna alla decisione-shock di General Motors di tenere Opel per sé: Putin ha detto chiaro e tondo che "la battaglia per conquistare Opel ancora non è finita". "Non è certo GM che può decidere del futuro della casa tedesca", ha osservato Putin.

L'annuncio della retromarcia, è arrivato nella tarda serata di ieri da Detroit e ha lasciato tutti sbigottiti, a partire dal governo tedesco che tanta parte ha avuto nel tira e molla Opel-Magna-Sberbank. Ora, il grande fornitore ed il suo alleato russo hanno già annunciato che analizzeranno la questione dal punto di vista legale. Credevate fosse finita qui?

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: