Nuova BMW M3 GT4: un video e nuovi succulenti dettagli

Si torna a parlare della nuova BMW M3 GT4 (di cui vi proponiamo un video): secondo nuove fonti la vettura non utilizzerà la sigla "CSL" ma potrebbe semplicemente chiamarsi M3 GT o M3 GT4 Stradale. Ma aspettate di sentire quali sono gli interventi che, secondo fonti attendibili, sono stati fatti su questa arrabbiata versione della Motorsport 3.

Il motore rimane aspirato ma la cilindrata dovrebbe salire a 4400 cc. Ciò sarebbe possibile mediante un intervento sulla corsa dei pistoni. La potenza dovrebbe quindi crescere a quota 450 CV. Non ci sono informazioni circa l’utilizzo del Kers sulla vettura (il sistema dovrebbe invece essere presente sulla nuova M5 F10). Ma sembra certo l’arrivo di un sistema di scarico meno civilizzato dal punto di vista sonoro e più redditizio in quanto a potenza. La vettura dovrebbe essere disponibile esclusivamente con cambio a doppia frizione DCT, anche se il prototipo del video monta il classico manuale 6 rapporti.

Consistenti anche gli interventi riservati a telaio, autotelaio, aerodinamica e freni. Questi ultimi saranno costituiti da pinze Brembo (6 pistoncini all’anteriore e 4 al posteriore) chiamate a mordere dischi da 365 mm all’anteriore e da 345 al posteriore. Disponibili anche i dischi in carboceramica. Il risparmio di peso rispetto alla versione liscia sarà di almeno 100 kg mentre la vettura, che potrà contare su un assetto delle sospensioni a taratura variabile Sachs (non l’EDC standard quindi), sarà ribassata di circa 25 mm a confronto col modello di derivazione. Per i cerchi in lega invece sarebbero confermati gli splendidi BBS alleggeriti visibili nelle foto.

BMW M3 E92 GT4
BMW M3 E92 GT4
BMW M3 E92 GT4
BMW M3 E92 GT4

La nuova GT4 potrà inoltre contare su un down-force superiore grazie alle appendici aerodinamiche anteriori e posteriori. Anche all’interno dell’abitacolo l’atmosfera dovrebbe essere davvero racing: scompare il divanetto posteriore e compare un grosso roll-bar (rimangono comunque rispettivamente aggiungibile e removibile in opzione). Le poltrone anteriori saranno invece sostituiti da sedili sportivi ad hoc messi a punto da Recaro e caratterizzati da un peso assai ridotto rispetto a quelli del modello standard.

Tutto questo “ben di Dio” ha un unico risultato: far vedere a Porsche quanto può tremare una GT3. Non a caso si parla di un tempo al Nurburgring di circa “7 e 40”. Sarà disponibile in svariate tinte. Ma in un primo momento dovrebbe essere presentata e commercializzata esclusivamente con la “Inka Orange” ,omaggio alle BMW da competizione del passato.

La vettura è omologata per uso stradale e sta attualmente completando i test sul circuito di Miramas (pista privata in Francia); sarà acquistabile solo presso la BMW Motorsport ad un prezzo inferiore, ma non di molto, a quello della 911 GT3. Si parla comunque di una produzione limitata annualmente a pochi esemplari: il valore collezionistico è quindi assicurato; se non altro perché questa sarà l’ultima Motorsport con motore aspirato ad alto regime di rotazione dell’era moderna prima dell’arrivo in massa delle “fate turbine”.

Via | BMWblog

  • shares
  • Mail
47 commenti Aggiorna
Ordina: