Una Ferrari... che va da Dio!

17 anni dopo è la Ferrari a ricambiare la cortesia, trasferendosi tutta in Vaticano, per una Udienza privata con Giovanni Paolo II.
Guidata dal presidente Luca di Montezemolo, dal direttore generale Jean Todt e dai due piloti Michael Schumacher e Rubens Barrichello, una delegazione di 90 lavoratori Ferrari ha varcato ieri mattina i portoni del Vaticano per incontrare il Papa. Un incontro che giunge all’inizio di una nuova stagione di corse sportive per la scuderia di Maranello, che presenterà ufficialmente la nuova monoposto a fine febbraio.
Sarà una Ferrari chiamata a confermarsi ai vertici sportivi: sei titoli costruttori e cinque mondiali piloti vinti negli ultimi sei anni indicano un dominio incontrastato... viene da chiedersi se manchi del "buon catechismo" in Williams e McLaren...
[ Via f1.racing-live ]

  • shares
  • Mail