Fisker: il vicepresidente USA Joe Biden rivela involontariamente i piani industriali

Joe Biden, il vicepresidente degli Stati Uniti, ha involontariamente rivelato i piani industriali di Fisker per il futuro. Durante un incontro con il sindacato UAW presso la neo-acquisita fabbrica di Wilmington (Delaware), che General Motors ha ceduto per 18 milioni di dollari, il braccio destro di Barack Obama ha parlato esplicitamente della "nascita di un'intera gamma dopo l'arrivo della Karma".

E fin qui, tutto ok. Il problema è che Biden ha passato il segno parlando di "100.000 esemplari di berline, coupé e crossover ibride plug-in" in riferimento ai numeri che Wilmington farà ogni anno. I quantitativi erano stati già rivelati da Fisker. Sulle auto che nasceranno in Delaware invece, era meglio sorvolare...

A quanto pare però, il buon Henrik Fisker non l'ha presa troppo male, confermando l'anticipazione di Biden: "Sì, ha detto proprio quello che intendiamo fare in futuro" ha dichiarato il designer danese. E visto che la frittata era fatta, ha anche aggiunto che la finora misteriosa berlina che nascerà dal Project NINA, "avrà un design radicale ed entusiasmante". "L'abbiamo già fatta vedere a Biden" ha proseguito Fisker "e a suo avviso sembra una Ferrari a quattro porte". Biden avrebbe aggiunto infine che "è difficile credere che costi solo 40.000 dollari".






La Fisker Karma entrerà in produzione l'anno prossimo (non qui, ma presso la sede della finlandese Valmet), e questa sua sorellina più piccola raggiungerà le catene di montaggio nel corso del 2012. La seconda generazione della Karma invece, nascerà in Delaware, proprio come la Project NINA.

Per i più curiosi, l'impianto passato di mano produceva sotto il controllo di GM le roadster Opel GT, Pontiac Solstice e Saturn Sky. Nei suoi 62 anni di vita, che hanno visto anche modelli celebri come le Chevrolet Impala e Malibu, la fabbrica di Wilmington ha prodotto 8.500.000 auto.

Via | WorldCarFans

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: