BMW: joint venture con SGL per la fibra di carbonio

Logo BmwBMW ha annunciato oggi l'avvio di una joint venture con SGL Group per la produzione di parti in fibra di carbonio e semilavorati tessili per alcuni futuri modelli.

Commentando la notizia, Norbert Reithofer, il numero uno della casa bavarese, ha affermato che "si tratta di un'intesa con benefici per ambedue i contraenti". Per quanto riguarda BMW in particolare, la casa bavarese "acquisirà materie prime e semilavorati a condizioni molto competitive per la sua Megacity".

"Con i prototipi che rientrano nell'ambito del nostro Project i, stiamo esplorando terreni ancora sconosciuti sul piano dell'architettura dei veicoli, del risparmio di peso e della ricerca sui materiali", ha proseguito con orgoglio Reithofer.

La joint-venture BMW-SGL avrà due sedi, una negli USA, l'altra in Germania, e il pacchetto azionario sarà per il 51% nelle mani di SGL e per il rimanente 49 in quelle dei tedeschi. Complessivamente, la joint-venture creerà 180 nuovi posti di lavoro.

Contestualmente all'annuncio, BMW ha confermato ufficialmente che la misteriosa Megacity sarà proposta con un nuovo marchio e raggiungerà i mercati "entro il 2015". Dopo il suo debutto, la fibra di carbonio inizierà ad essere adottata in misura significativa anche sugli altri veicoli della casa.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: