General Motors: primo incremento di vendite dopo 21 mesi sul mercato americano

General Motors ha annunciato oggi che ci sono "buone possibilità" di ottenere un segno più nelle vendite di ottobre rispetto ai numeri fatti registrare nello stesso mese del 2008. Si tratterebbe della prima inversione di tendenza su base annua negli ultimi 21 mesi, come ha fatto notare un analista delle vendite ad Automotive News.

Si prevede inoltre che il mercato americano assorbirà entro fine anno un totale di 10,5 milioni di auto nuove. Rispetto alle previsioni di metà 2009, che davano come concreto il rischio di rimanere sotto la "soglia psicologica" dei 10 milioni, sembra dunque che le cose vadano un po' meglio. A ben vedere però, si tratta di due dati che vanno presi con le pinze. Se da un lato è vero che negli ultimi 21 mesi mai GM aveva fatto registrare una differenza positiva su base annua, d'altro canto va sottolineato come ottobre 2008 fu uno dei primi -e più gravi- mesi della crisi economica globale.

Allo stesso modo, le proiezioni complessive per il mercato USA 2009 sono meno fosche soprattutto grazie al programma di incentivi governativi Cash for Clunkers. "La situazione è ancora precaria" nota infatti l'analista GM, "ma dobbiamo pur dire che ci troviamo di fronte a condizioni migliori di quelle di un anno fa".

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: