Istituto Europeo Design di Torino: queste le Fiat-Chrysler del futuro

Fiat Biov e Jeep PYGMY

Gli studenti dell’Istituto Europeo Design (IED) di Torino, iscritti al secondo anno del corso triennale post-diploma in Transportation Design – Car Design, hanno ideato due vetture compatte figlie del matrimonio Fiat-Chrysler. La consegna, però, è stata espressa (febbraio 2009) quando l’accordo fra i due costruttori era ancora una semplice liaison. Largo alla fantasia, quindi, ma con rimandi concreti alla realtà.

I 37 designer partecipanti hanno dovuto rispettare alcune disposizioni, come l’economia d’acquisto ed utilizzo per la “gemella torinese”, e le nuove piattaforme e le grandi capacità industriali per Chrysler. I due lavori premiati, dei tredici ammessi alla fase finale, sono stati poi realizzati in scala 1:4.

Roberto Testolin ha realizzato la Fiat Biov, segmento A giovanile e poliedrica creata con ampio utilizzo di materiali plastici per ridurre costi di ingegnerizzazione e complessità di produzione. Vasiliy Kurkov ha invece proposto la Jeep PYGMY, due posti basata sulla piattaforma della Panda Cross, con anima europea e spirito poliedrico: da shopping car a sportiva con vocazione rallystica, per lei, c’è davvero poca differenza.

Fiat Biov e Jeep PYGMY
Fiat Biov e Jeep PYGMY
Fiat Biov e Jeep PYGMY

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: