Honda NSX: la prima generazione abbandona le competizioni dopo 13 anni

Honda NSX GT: addio alle competizioni a fine anno

La vecchia Honda NSX abbandona le competizioni. La supercar giapponese, oltre che un'icona della produzione Honda degli anni '90, è stata una longeva regina delle gare nel Sol Levante: incredibile a dirsi, ma ancora oggi la vecchia anti-Ferrari d'oriente si fa valere nel Super GT nazionale. Ma anche per lei è arrivato il capolinea.

Come annunciato da Honda, la vecchia NSX (modello presentato nel lontano 1990) uscirà dal Super GT a fine stagione, dopo ben 13 anni di gare. La supercar, che concorre tuttora nella classe regina GT500, non avrà un'erede in senso stretto: con la cancellazione della nuova NSX, anche la variante destinata al GT giapponese (di cui pure avevamo dato anticipazione, quasi un anno fa) è finita in archivio.

Per chi non lo sapesse, la vecchietta da corsa presenta sensibili differenze rispetto alla stradale da cui deriva: il V6, profondamente rivisto da Mugen, ha una cilindrata di 3.5 litri (contro i 3.0 originari), è disposto in posizione centrale longitudinale (invece che trasversale) ed eroga circa 500 CV contro i 275 della prima serie.

Nel corso della sua carriera, la NSX GT ha vinto due titoli piloti e team nel Super GT (2000 e 2007), aggiudicandosi 49 pole positions e 36 vittorie in gara. E ora i nuovi regolamenti ne hanno obbligato il pensionamento: dal 2010 correranno nel gran turismo nipponico solo auto a motore anteriore.

Detto ciò, va sottolineato come Honda potrebbe non uscire del tutto dalla categoria: si dice infatti che la casa potrebbe proporre una inedita Super 2000, da impiegare ovviamente in una classe inferiore rispetto alla GT500. Vedremo...

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: