Mercedes: la Serie 124 compie 25 anni

25 anni Mercedes Serie 124

Venticinque anni fa fu introdotta la Mercedes Serie 124, conosciuta anche come Mercedes 200/300 o Serie E/D. Si tratta di un modello molto importante nella storia della Stella, perché fu l'ambasciatrice di numerose innovazioni che, nel tempo, son diventati punti cardine della produzione di Mercedes. Infatti, nel 1985, la Serie 124 è stata la prima vettura ad adottare la trazione integrale 4matic, abbinata esclusivamente al cambio automatico. Nel 1990, invece, fu la volta della Mercedes 500 E con motore V8, vettura ad alte prestazioni considerata l'antenata delle Classe E AMG. Inoltre, la Serie 124 fu realizzata in 5 differenti varianti di carrozzeria: berlina, Station Wagon, Coupé, Cabriolet e Limousine. Ma questa vettura è ricordata, soprattutto, per esser stata la prima Classe E nella storia di Mercedes, dal 1993 al 1997.

La Serie 124 debuttò a fine novembre 1984, con una presentazione ufficiale che si tenne a Siviglia, in Spagna. La prima variante ad esser disponibile fu la berlina, identificata dalla sigla W124. La gamma era composta dalle versioni a benzina 200, 230 E, 260 E da 170 CV e 300 E da 190 CV, mentre l'offerta delle motorizzazioni diesel si limitava alle versioni 200 D da 72 CV, 250 D da 90 CV e 300 D da 109 CV. Solo per il mercato italiano, fu realizzata anche la versione 200 E. Tecnicamente e stilisticamente, la Serie 124 condivideva molti elementi con la Mercedes 190, come l'acciaio ad alta resistenza e altri materiali dal peso ridotto. La linea della vettura fu curata dall'italiano Bruno Sacco, a quei tempi Capo Designer di Mercedes, per cui aveva già realizzato la Serie S W126 e la stessa 190.

Al Salone di Francoforte del 1985, fu presentata la variante station wagon, identificata dalla sigla S124 e conosciuta anche come serie T. Questa vettura sorprendeva soprattutto per la notevole capacità di carico. Inoltre, questo modello portò al debutto il motore 3.0 Turbodiesel da 143 CV che andava ad equipaggiare la versione 300 TD Turbo. Per il resto, condivideva gli stessi propulsori della berlina, eccezion fatta per il 200 D. Nel 1987, in occasione del Salone di Ginevra, fu presentata la variante coupé, caratterizzata da un passo più corto di 8,5 centimetri e conosciuta come Serie CE. La Serie 124 a due porte era disponibile in due differenti versioni: la 230 CE equipaggiata con il motore 2.3 a quattro cilindri e la 300 CE mossa dal propulsore 3.0 a sei cilindri.

25 anni Mercedes Serie 124
25 anni Mercedes Serie 124
25 anni Mercedes Serie 124
25 anni Mercedes Serie 124

25 anni Mercedes Serie 124
25 anni Mercedes Serie 124
25 anni Mercedes Serie 124
25 anni Mercedes Serie 124

La piattaforma della Serie 124 era ampiamente modulabile e si prestava alla realizzazione di versioni speciali, come ambulanze e carri funebri. Nel 1989 - anno in cui la vettura fu oggetto del primo restyling - fu introdotta la versione Limousine, realizzata nell'impianto Binz di Lorch a partire dal maggio '90. Si trattava di una berlina a 6 porte, disponibile solo nelle versioni 260 E e 250 D, caratterizzata da passo e lunghezza incrementati di 80 cm proprio per poter accogliere le due portiere supplementari. Due anni più tardi, invece, fu presentata la Serie 124 nella variante Cabriolet, la cui produzione partì nel 1992. La vettura era disponibile solo nella versione top di gamma 300 CE-24, equipaggiata con il motore 3.0 plurivalvole da 220 CV che aveva debuttato già sulle altri varianti. Sempre nel '91, partì la produzione della Mercedes 500 E che aveva debuttato al Salone di Parigi del 1990. Si trattava della versione sportiva equipaggiata con il 5.0 V8 da 326 CV, un propulsore in grado di spingere la berlina di Stoccarda ad una velocità massima di 250 km/h autolimitati. Invece, lo scatto da 0 a 100 km/h era coperto dalla 500 E in 5,9 secondi.

Attraverso la Serie 124, Mercedes ha dimostrato il proprio interesse verso tematiche importanti come sicurezza e ambiente. Oltre alla trazione integrale 4matic, sulla Serie 124 hanno debuttato importanti dispositivi di sicurezza come gli airbag, l'ABS, l'ASD e l'ASR, nonché il catalizzatore per tutti i motori ad iniezione con sistema di controllo delle emissioni. Nel 1993, a seguito dell'ingresso della Classe C in sostituzione della 190, Mercedes ribattezzò la Serie 124 in Classe E e, per l'occasione, la vettura fu sottoposta ad un altro restyling. Le varie versioni venivano classificate in caratteri alfanumeri, composti dalla lettera E accompagnata da tre cifre che identificavano la cilindrata del motore in questione. Questo tipo di denominazione è adottato anche dall'attuale Classe E, giunta alla quarta generazione.

25 anni Mercedes Serie 124
25 anni Mercedes Serie 124
25 anni Mercedes Serie 124
25 anni Mercedes Serie 124

Sulla base della prima Classe E vennero realizzate le prime versioni AMG del nuovo corso, come la E 36 AMG spinta dal motore 3.6 da 272 CV e disponibile solo nelle varianti Coupé e Cabriolet, nonché la E 60 AMG berlina, equipaggiata con il 6.0 V8 da 381 CV. Nel 1995, quando fu introdotta la Classe E W210, la berlina della Serie 124 uscì di produzione. L'anno dopo fu la volta delle varianti Station Wagon e Coupé, mentre la Cabriolet abbandonò le catene di montaggio solo nel 1997. Complessivamente, la Mercedes Serie 124 è stata prodotta in 2.555.861 esemplari, di cui 2.058.777 berline W124, 340.503 station wagon S124, 141.498 Coupé, 6.343 Cabriolet, 2.342 Limousine e 6.398 tra carri funebri, ambulanze etc.

25 anni Mercedes Serie 124
25 anni Mercedes Serie 124
25 anni Mercedes Serie 124
25 anni Mercedes Serie 124
25 anni Mercedes Serie 124

  • shares
  • Mail
47 commenti Aggiorna
Ordina: