Cadillac CTS-V: Bob Lutz sfida chiunque a batterla

Cadillac CTS-V

Riassunto delle precedenti puntate: Bob Lutz ha recentemente lanciato una sfida a chiunque volesse battere la Cadillac CTS-V in pista. Lo ha fatto sul serio, e General Motors ha organizzato una specie di deathmatch tutti contro tutti. Fino a venerdì scorso, termine delle iscrizioni, hanno aderito in 120.

La sfida si terrà presso lo spettacolare Monticello Motor Club (stato di New York) il prossimo 29 ottobre, ma ovviamente non ci saranno in pista tutte quelle macchine contemporaneamente: Cadillac selezionerà al massimo cinque o sei auto e altrettanti piloti, sulla base di alcuni criteri per così dire di "compatibilità" con la superberlina americana.

Secondo un portavoce della casa, circa i tre quarti degli aderenti (tra i quali anche alcuni giornalisti americani) risponderebbero all'identikit dello sfidante perfetto, ma non è mancato chi pretendeva di scendere in pista con F430, Gallardo, GT3 RS e compagnia bella. Coloro che verranno selezionati, avranno peraltro l'opportunità di portarsi a spasso la CTS-V in pista.

Cadillac CTS-V
Cadillac CTS-V
Cadillac CTS-V
Cadillac CTS-V

Piccolo particolare: inizialmente, al volante doveva esserci proprio il vecchio marine Bob Lutz, ma poi in GM hanno optato per John Heinricy, ex ingegnere e oggi pilota di buon livello. Meglio prendere tutte le contromisure del caso, devono aver pensato a Detroit quando hanno visto l'entusiasmo e la sicurezza di chi si è proposto per questa insolita sfida tra i cordoli...

Via alle scommesse dunque: chi avranno inserito nel lotto delle partecipanti? Se sono riusciti a tirare in ballo almeno una E 63 AMG e una Panamera Turbo possiamo star certi che ne vedremo delle belle...

Via | edmunds

  • shares
  • Mail
55 commenti Aggiorna
Ordina: