BMW EfficientDynamics: per T&E il progetto migliore per ridurre le emissioni di CO2

Bmw 320d Efficient Dynamics

Bmw Efficient Dynamics è, secondo uno studio della Federazione europea per i Trasporti e l'ambiente (T&E), il programma più efficace per ridurre le emissioni di CO2; specie nelle situazioni di traffico dove fa registrare un valore di riduzione medio pari al -10.2%. Non a caso, con una media di emissioni di CO2 di 154 g/Km, le vetture Bmw e Mini si collocano ai vertici delle rispettive categorie per l’efficienza di funzionamento.

Merito della casa bavarese non è stato solo quello di studiare i sistemi che rendono possibile il risparmio di carburante e la minore emissione di CO2 (come il Brake energy regeneration, l'Auto Start stop, l'indicatore di cambio marcia, il controllo attivo dei deflettori delle prese d'aria, i pneumatici con ridotta resistenza al rotolamento e i sistemi ausiliari che si attivano solo su richiesta), ma anche di adottare queste misure in tempi brevi su tutti i modelli della gamma.

Con questo riconoscimento Bmw si configura nuovamente come l'esempio da seguire per gli altri costruttori: la casa ha infatti dimostrato e continua a dimostrare che è possibile realizzare auto di assoluto valore prestazionale pur preoccupandosi della loro efficienza e del loro impatto ambientale. Il futuro? Per il momento l'ipotesi di sviluppo della tecnologia ibrida basata sull'idrogeno sembra abbandonata. Il costruttore tedesco, per tutelare l'ambiente, punterà invece sullo sviluppo di vetture ibride elettriche (come la X6 e la Serie 7 ActiveHybrid), preludio della propulsione totalmente pulita assicurata dal perfezionamento dei sistemi elettrici. Tutto ciò includerà anche le auto ad alte prestazioni: la EfficientDynamics Concept ne è la prova.

BMW Vision EfficientDynamics Concept
BMW Vision EfficientDynamics Concept
BMW Vision EfficientDynamics Concept
BMW Vision EfficientDynamics Concept

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail
34 commenti Aggiorna
Ordina: