Accordo Opel-Magna: Neelie Kroes definisce "illegali" gli aiuti

Neelie Kroes

Neelie Kroes, commissario alla Concorrenza dell’Unione Europea, ha imposto un nuovo altolà alle travagliate nozze fra Opel e Magna. Il motivo? La parlamentare olandese ha rilevato “indizi significativi” che testimoniano uno scorretto utilizzo degli aiuti promessi dal governo tedesco alla cordata austro-canadese.

Secondo l’accusa mossa tramite missiva a Karl Theodor zu Guttenberg, ministro dell’economia tedesco, i prestiti sono stati garantiti esclusivamente a Magna/Sberbank e negati alle concorrenti qualora avessero ricevuto “l’incoronazione” da General Motors. Questo favoritismo viola le norme europee per la libera concorrenza, e potrebbero così aprire un secondo tempo nella gara per la cessione del marchio tedesco.
Via | Corriere (Ringraziamo il nostro lettore “giulio503” per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
49 commenti Aggiorna
Ordina: