Saturn: entro 12 mesi chiude la rete di vendita


Dopo la rinuncia all'acquisizione da parte di Penske, Saturn ha tristemente imboccato il suo viale del tramonto. La rete di vendita americana, come annunciato da General Motors, chiuderà i battenti entro ottobre 2010.

Il management di GM ha tenuto un incontro con i concessionari del marchio giovedì scorso per pianificare i dettagli del processo. A ognuno dei 350 showroom Saturn andrà una cifra compresa tra 100.000 e 1.000.000 di dollari per restare aperti fino all'esaurimento del parco macchine ancora in attesa di essere venduto.

Un'operazione che dovrebbe terminare velocemente, anche prima del termine fissato, dato che di auto disponibili nella rete ce ne sono ancora 12.000, quantitativo che potrebbe essere evaso entro quattro mesi. Per la fine di gennaio, la storia di Saturn potrebbe giungere definitivamente al capolinea.






La possibilità della chiusura della rete Saturn, va detto, era stata messa in conto da GM, che si era cautelata estendendo gli estremi dell'accordo con i concessionari fino al 30 novembre 2009, per avere un po' di tempo nel caso in cui la vendita non fosse andata a buon fine.

A Detroit avevano preparato tre piani alternativi: il primo prevedeva per l'appunto la cessione al nuovo acquirente, il secondo l'ingresso nelle trattative di un altro soggetto, il terzo, infine, l'assenza di altri pretendenti, che è proprio il caso verificatosi dopo la retromarcia di Penske. Prevedendo questo scenario GM e i concessionari Saturn si erano precedentemente accordati su una chiusura "ordinata" e "civile" dei rapporti, per prevenire il ricorso alle vie legali.

Via | DetroitNews

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: