Nel 2008 sono calati i furti d'auto in Italia


In Italia, nel corso del 2008, sono state rubate 139.687 auto. Si tratta del dato più basso registrato negli ultimi venti anni. Infatti, nel 1990 i furti d'auto ammontavano a circa 300.000, mentre nel 2000 si era già scesi a 186 mila. Tra il 2000 e il 2008, invece, sono sparite 1.680.136 vetture. E' quanto emerge da una inchiesta condotta dall'ASAPS per "Il Centauro", la rivista dell'Associazione degli amici della Polizia Stradale.

Inoltre, dall'indagine esce fuori che le regioni con il maggior numero di furti d'auto avvenuti nel 2008 sono state Lazio, Campania e Lombardia, rispettivamente con 25.258, 24.748 e 23.125 auto rubate. Seguono Puglia con 16.494 furti, Sicilia con 16.071, Piemonte con 9.381 ed Emilia Romagna con 5.141 vetture sparite. Secondo l'ASAPS, i motivi di questo calo sono legati all'evoluzione dei sistemi antifurto.

Ma i dati contenuti nell'inchiesta dell'Associazione servono anche per denunciare che il numero reale dei furti d'auto potrebbe essere in realtà più basso. Il dito viene puntato ai furti simulati, volti a truffare le assicurazioni. Secondo una stima approssimativa, la percentuale di queste frodi può superare anche il 30%. In poche parole, l'Asaps spiega che "le auto spariscono col consenso del proprietario e tramite le organizzazioni criminali. Poi la vettura viene riconsegnata a un prezzo superscontato mentre il resto viene pagato dall'assicurazione". Infine è stata stilata una classifica delle auto più rubate: al primo posto c'è la Fiat Uno, seguita da Punto, Panda e 500, mentre la Volkswagen Golf è la vettura straniera più apprezzata tra i ladri.

Via | alVolante

  • shares
  • Mail
47 commenti Aggiorna
Ordina: