Marchionne chiede nuovi incentivi statali per il settore auto; per Scajola sono “auspicabili”

Sergio Marchionne, AD Fiat, torna a parlare di incentivi statali per sostenere il mercato dell’auto anche nel 2010: “Spero che gli incentivi verranno rinnovati, altrimenti sarà un disastro”. Il governo da parte sua, con la voce del Ministro per lo Sviluppo Economico Scajola, non chiude la porta alla richiesta del numero uno di Fiat: “Valuteremo

Sergio Marchionne, AD Fiat, torna a parlare di incentivi statali per sostenere il mercato dell’auto anche nel 2010: “Spero che gli incentivi verranno rinnovati, altrimenti sarà un disastro”. Il governo da parte sua, con la voce del Ministro per lo Sviluppo Economico Scajola, non chiude la porta alla richiesta del numero uno di Fiat: “Valuteremo con gli altri Stati Ue quella che oggi è una cosa auspicata ed auspicabile ovvero proseguire con gli incentivi. E’ prematuro parlarne e lo valuteremo con attenzione al momento dovuto, a fine novembre, quando avremo i risultati finali”.

Il Ministro ha inoltre ricordato che, per come sono stati strutturati, gli incentivi “sono per l’Italia più soddisfacenti che per altri paesi perché sono stati ben mirati. C’è stato un rientro fra Iva e riduzione delle emissioni, che riduce il conto da pagare all’Europa”. Senza dimenticare,cosa di grande importanza, “la riduzione degli incidenti grazie al nuovo parco auto”.

Via | Repubblica (Grazie ai nostri lettori per le segnalazioni)

Ultime notizie su Fiat

FIAT viene fondata nel 1899 a Torino. L’acronimo FIAT significa Fabbrica Italiana Automobili Torino. Giovanni Agnelli fu aiutato nell’idea di avviare un’azienda automobilistica da numero [...]

Tutto su Fiat →