Coppa d’Oro delle Dolomiti: domani 3 settembre parte l’edizione 2009

A partire da domani 3 settembre, la bellezza di 120 auto storiche, costruite entro il 1961, rivivranno la Coppa d’Oro delle Dolomiti, competizione che dal 1947 al 1956 ha visto grandi sfide di uomini e auto.Oggi la Coppa d’Oro è una classica gara di regolarità per auto storiche, ma c’è qualcosa che non è cambiato:


A partire da domani 3 settembre, la bellezza di 120 auto storiche, costruite entro il 1961, rivivranno la Coppa d’Oro delle Dolomiti, competizione che dal 1947 al 1956 ha visto grandi sfide di uomini e auto.

Oggi la Coppa d’Oro è una classica gara di regolarità per auto storiche, ma c’è qualcosa che non è cambiato: i meravigliosi tornanti che conducono ai passi oltre i 2000 metri, le discese mozzafiato (specie coi freni di una volta…) verso valle, e il fascino della competizione sono ancora quelli di una volta. Anche se le auto non sollevano più le nuvole di polvere che hanno reso gloriosa la gara.

Il programma inizierà giovedì 3 settembre con le verifiche tecniche per poi entrare nel vivo l’indomani. Nel seguito, il dettaglio delle varie tappe.

Coppa d'Oro delle Dolomiti 2009
Coppa d'Oro delle Dolomiti 2009

Prima tappa – venerdì 4 settembre: 210 km e 25 prove cronometrate condurranno le auto verso Agordo valicando i passi Forcella, Cibiana e Duran per poi proseguire, attraverso il passo Cereda, per San Martino di Castrozza dove si svolgerà il pranzo. Rientro a Cortina d’Ampezzo salendo i passi Rolle e Valles verso la salita dell’imponente passo Giau.

Seconda tappa – sabato 5 settembre: 190 km e 20 prove cronometrate per raggiungere, attraverso Dobbiaco, Villabassa, Villa Ottone, il centro storico di Brunico dove gli equipaggi pranzeranno. Il percorso di rientro a Cortina si snoderà fra S. Vigilio di Marebbe, Val Badia, S. Cassiano, Passo Valparola, Passo Falzarego ed infine concluderà la cena al Rifugio Faloria.

Domenica 6 settembre avrà luogo invece il Trofeo Tag Heuer Barozzi che assegnerà i prestigiosi premi ai primi classificati nel circuito cittadino.

Quest’anno l’Automobile Club di Belluno ha scelto di sposare la manifestazione sportiva al World Food Programme attraverso una donazione la sensibilizzazione di pubblico e partecipanti circa la crescente percentuale di popolazione colpita dalla fame nel mondo.

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →