Salone di Francoforte: arriva la Mercedes Classe B F-Cell

Salone di Francoforte: Mercedes Classe B F-Cell

La Mercedes Classe B F-Cell di serie sarà presentata al Salone di Francoforte: la prima auto a idrogeno della Stella è un mezzo elettrico ad emissioni zero che nel più completo rispetto dell'ambiente riesce a fornire le stesse prestazioni di un 2.0 aspirato benzina, consumando l'equivalente di 3,3 litri di gasolio per 100 km.

La Classe B a idrogeno non è un prototipo, tutt'altro: la produzione in serie prenderà il via poco dopo il Salone e la consegna del primo piccolo lotto di 200 esemplari avverrà ad inizio 2010. Primi mercati a ricevere la monovolume a zero emissioni saranno gli Stati Uniti e l'Europa occidentale.

Ma com'è quest'auto così insolita? Mercedes garantisce che in termini di comfort, sicurezza e gradevolezza di guida, niente cambierà rispetto ai modelli dotati di motore termico. La Classe B F-Cell eroga 136 CV e 290 Nm di coppia, disponibili sin dal minimo, può raggiungere una velocità massima di 170 km/h e contare su un'autonomia di 385 km, con un tempo di rifornimento massimo di tre minuti.

Salone di Francoforte: Mercedes Classe B F-Cell

Salone di Francoforte: Mercedes Classe B F-Cell
Salone di Francoforte: Mercedes Classe B F-Cell
Salone di Francoforte: Mercedes Classe B F-Cell
Salone di Francoforte: Mercedes Classe B F-Cell

Salone di Francoforte: Mercedes Classe B F-Cell
Salone di Francoforte: Mercedes Classe B F-Cell
Salone di Francoforte: Mercedes Classe B F-Cell
Salone di Francoforte: Mercedes Classe B F-Cell

Cuore tecnologico dell'auto è il nuovissimo, compatto e performante sistema di celle a combustibile in cui l'idrogeno allo stato gassoso reagisce con l'ossigeno atmosferico ad una pressione di 700 bar generando una corrente elettrica sfruttata dal motore per la propulsione.

Salone di Francoforte: Mercedes Classe B F-Cell

Il dato forse più eclatante però riguarda il range termico di funzionamento: come aveva preannunciato, Mercedes sembra venuta a capo del problema congenito delle auto a fuel-cell, vale a dire l'avviamento ed il funzionamento a freddo. La Classe B F-Cell è in grado di avviarsi senza alcun problema anche a -25°C.

Come la S 400 Hybrid, la prima auto di serie del mondo a montarle, anche la piccola Classe B a idrogeno è dotata di un avanzato pacco batterie agli ioni di litio -più compatte, performanti, efficienti e longeve delle normali NiMH- oltre che del sistema di recupero dell'energia in frenata.

Grazie al pianale a sandwich, rivelatosi particolarmente adatto per questo impiego, molti organi dell'apparato meccanico-propulsivo della Classe B F-Cell sono situati sotto l'abitacolo dell'auto, a tutto beneficio di abitabilità e bagagliaio (che misura 416 litri). Per quello che riguarda le dotazioni, l'auto viene offerta con cerchi in lega, selleria in pelle, sedili riscaldabili, clima automatico e sistema Comand. A livello di sicurezza invece, gli organi aggiuntivi sono stati messi alla prova dagli ingegneri Mercedes con 30 nuovi crash-test.

La domanda fondamentale, a questo punto è: come e dove si potrà rifornire la Classe B F-Cell? Daimler sta cooperando con governi e multinazionali operanti nel settore dell'energia per diffondere le infrastrutture di servizio necessarie al rifornimento delle auto a idrogeno. Non solo la California, ma già da ora le città tedesche di Stoccarda e Amburgo offrono la possibilità di "fare il pieno" d'idrogeno. Sì, un primo passo, ma c'è da augurarsi che si faccia di più, soprattutto considerati gli altissimi contenuti tecnologici di questo modello.

  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: