Le Isole Samoa passeranno alla guida a sinistra

guida a sinistra

Le Isole Samoa passeranno alla guida a sinistra, parlando di corsie stradali. Per capirci, l'arcipelago del Pacifico sostituirà la "nostra" circolazione con quella "all'inglese". Le Samoa, dopo decenni di ininterrotta circolazione a destra si dovranno abituare alle nuove regole in seguito ad un'iniziativa del primo ministro che ha avuto il via libera dal parlamento.

Secondo il premier sarebbe meno costoso importare auto da Australia e Nuova Zelanda (dove si guida a sinistra), piuttosto che dalle Samoa Americane, dove si guida a destra, ma circolano soprattutto auto di grossa cilindrata "all'americana". Non solo: il capo del governo è anche convinto che i 250.000 samoani che vivono in Australia e Nuova Zelanda saranno incoraggiati dalla misura a mandare auto che non usano più ai parenti dell'arcipelago.

Manco a dirlo, una simile rivoluzione copernicana ha già dato vita ad un forte movimento di opposizione, che concentra le proprie critiche sull'aspetto della sicurezza, soprattutto per quanto riguarda il primo periodo di applicazione delle nuove regole. Il comitato "People Against Switching Sides" ha persino intrapreso un'azione legale contro il governo, sostenendo che la proposta del primo ministro è anticostituzionale perché non garantisce il diritto alla vita dei cittadini. Contro la legge anche gli importatori di auto, che lavorano soprattutto con la Corea del Sud.

Il premier però è determinato, in virtù del consenso di cui gode il governo nelle aree rurali e della maggioranza schiacciante che ha in parlamento. Al di là di questo inoltre, il primo ministro è convinto della bontà dell'iniziativa: "Tutti saranno contenti quando potranno andare alle piantagioni, portare i nipotini a scuola e recarsi in ospedale in auto. I benefici che avremo sono infiniti".

Via | Repubblica (Ringraziamo il nostro lettore "Zero220Watt" per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: