Fiat pensa al futuro di Bertone; e a quello di Pinifarina

Grugliasco, sede della neo acquisita carrozzeria Bertone, diventerà per Fiat un polo produttivo di notevole importanza: sarà qui che nei prossimi mesi nasceranno due modelli di alta gamma del gruppo Fiat; potrebbero essere la nuova 169 o quella che sarà l’erede della Lancia Thesis. Del resto il segmento di questo tipo di auto va ristrutturato e gli ex-stabilimenti Bertone, per anni artefici di auto da sogno, potrebbero essere la chiave di volta di questo rilancio. Il personale altamente qualificato, la possibilità di garantire un ciclo di produzione completo e la sua vicinanza con Mirafiori (3 km circa) rendono questa factory più che adatta ad un compito di questo tipo.

Di questi impianti, dopo gli accordi Fiat Chrysler, potrebbero beneficiare Chrysler stessa, Dodge o Jeep. Quel che è certo è che le prime vetture che verranno assemblate a Grugliasco saranno un’auto sportiva ed un’ammiraglia; che potrebbe portare sul cofano anche un tridente. Intanto si aspetta il delineamento del destino di Pininfarina: se fosse possibile il rilancio commerciale previsto per lo storico marchio italiano, si impiegherebbe comunque solo la metà della manodopera attualmente a disposizione. Se invece Pinifarina abbandonasse la produzione per dedicarsi esclusivamente al design, Fiat potrebbe guardare con interesse agli stabilimenti della Pinifarina situati proprio a Grugliasco, Bairo e San Giorgio Canavese.

Via | Repubblica (Grazie al nostro lettore "ferrarista5991" per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
41 commenti Aggiorna
Ordina: