Fiat rivoluziona Chrysler; Detroit dedica una strada alla casa italiana

Sergio Marchionne, ad Fiat, sta piacendo molto agli americani della Chrysler: l’impegno con cui segue da vicino gli uffici marketing, le modalità con cui seleziona i top manager facendoli scegliere ai dipendenti di rango più basso, i preparativi che sta gestendo per lo sbarco statunitense dei motori FPT Multiair e la competizione interna che ha creato fra i tre marchi del gruppo americano (Chrysler, Dodge e Jeep) al fine di migliorare i prodotti, stanno rendendo l’operato del manager italo-canadese una vera e propria opera di ristrutturazione del marchio Chrysler. A tracciare questa descrizione è il magazine Business Week che esprime l’entusiasmo dei nuovi soci americani dopo l’arrivo di Fiat.

Questo "restyling industriale", come afferma Marchionne, è volto a cancellare “una mediocrità che uccide questo tipo di industria”. L’ad Fiat infatti è consapevole che a Chrysler “è stata data una seconda opportunità per ripensare ogni cosa e che non ve ne sarà una terza”. Intanto la città di Detroit, entusiasta del matrimonio fra il gruppo americano e Fiat, ha dedicato una strada alla casa italiana: si chiama “Fiat Drive” ed è stata inaugurata martedì sera. Un tributo reso alla casa italiana per aver salvato il destino economico di centinaia di migliaia di persone strettamente dipendenti da Chrysler; ed un modo per accogliere al meglio le quattrocento famiglie italiane che andranno a vivere Oltreoceano.

Via | La Stampa- link 1/link 2 (Grazie al nostro lettore "ferrarista5991" per le segnalazioni)

  • shares
  • Mail
40 commenti Aggiorna
Ordina: