Mercato italiano dell’auto: previsto un +5% a luglio

Luglio 2009: +5% per le vendite di auto

A luglio, il mercato italiano dell'auto dovrebbe essere caratterizzato da un aumento di immatricolazioni intorno al 5%. Durante lo scorso mese le vetture vendute dovrebbero ammontare ad oltre duecentomila. Si tratta di stime provvisorie, perché i dati ufficiali sulle immatricolazioni di luglio in Italia saranno comunicati nella giornata di domani. Come avvenuto a giugno, la crescita deriva soprattutto dal boom di ordini registratosi a marzo ed aprile, nonché dagli incentivi che stanno migliorando un annata iniziata in modo abbastanza drammatico.

Proprio grazie all'efficace spinta degli incentivi, il Centro Studi Promotor prevede una chiusura d'anno delle vendite in Italia con un calo contenuto del 6%, per un totale di 2 milioni e trentamila auto vendute. Partiti solo da metà febbraio, gli incentivi si stanno dimostrando una valida stampella per il mercato italiano. Come sottolineano gli addetti ai lavori, fino ad ora gli incentivi hanno contribuito per il 50% delle vendite.

Proprio sui contributi alla rottamazione, Gian Primo Quagliano, direttore del Centro Studi Promotor ha voluto chiarire il ruolo chiave di questa manovra varata dal Governo: "si pone già d'ora il problema di disporre il rinnovo degli incentivi, perché il quadro economico non ha ancora imboccato la strada di una evidente ripresa e, quindi, si deve ancora sostenere il settore. Sarebbe anche auspicabile che la prossima estensione degli incentivi alla rottamazione offrisse la possibilità di acquistare tutte le vetture, non solo quelle ecologiche, come avviene in Germania che sta infatti vivendo una fase particolarmente felice del mercato".

Da sottolineare, inoltre, l'impennata delle vendite di auto alimentate a GPL e metano registrate nel semestre scorso: la quota delle auto a GPL è salita al 10,64% dal 2,48% dello stesso periodo dell'anno scorso. Quella delle auto a metano al 6,16% dal 3,13%. Parallelamente il diesel scende dal 52,31% al 43,61%, ma resta leader nelle flotte aziendali con l'86,54%. Per quanto riguarda le Case, da constatare gli exploit di Nissan e Hyundai: la Casa nipponica ha chiuso il mese di luglio con un incremento del 20% rispetto allo scorso anno, mentre la Casa coreana vola con un sorprendente +163% rispetto a 12 mesi fa. Soddisfatta anche Renault che registra un +1,3%. Infine, Honda Italia segnala i numerosi ordini raccolti per la Insight, i quali saranno evasi però solo nei prossimi mesi di agosto e settembre.

Via | ANSA (Grazie a edo24 per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: