General Motors: il governo americano uscirà lentamente dall'azionariato

New GM Il Governo degli Stati Uniti ha ribadito l'intenzione di uscire dall'azionariato di General Motors: Washington lascerà l'industria dell'auto nazionale liberandosi del 61% del maggior costruttore USA non appena possibile. Oggi è stato puntualizzato dalla Casa Bianca che la vendita delle azioni avverrà comunque gradualmente e non in blocco, come inizialmente previsto.

Lo "zar dell'auto" Ron Bloom ha dichiarato che è nell'interesse stesso di GM un simile processo lento e graduale. In caso contrario si avrebbero due effetti negativi: il crollo del prezzo delle azioni e la limitazione del ritorno per i contribuenti sull'investimento fatto dal governo nel gruppo di Detroit. "Il successo del salvataggio di GM potrà essere decretato solo se i contribuenti avranno indietro il loro denaro", ha concluso Bloom.

Via | LeftLane

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: