Formula 1: Willi Weber smentisce l'ipotesi Schumacher per la sostituzione di Massa

michael schumacher L'incidente di Felipe Massa all'Hungaroring ed il suo stato di salute, che non gli permetterà di tornare a correre a breve, hanno scatenato a partire da ieri un (pronosticabile) vespaio di ipotesi sulla sostituzione.

Dopo la candidatura di Alonso, rilanciata oggi da mezzo mondo (Autosprint dedica il titolo di copertina all'ipotesi) e osteggiata da moltissimi appassionati -anche tra i nostri lettori- per una questione "etica", è spuntato anche il nome di Michael Schumacher.

Oggi la portavoce di Schumi, Sabine Kehm, ha dichiarato alla BBC che "la faccenda verrà valutata dalla Ferrari" e che "se faranno una proposta a Michael, lui ci penserà, ma in questo momento non c'è alcuna ragione perché lui entri in questa discussione".

Solo due settimane fa, prima dell'incidente di Massa, Schumacher aveva dichiarato di non essere interessato ad un ritorno in Formula 1, ma adesso c'è un elemento nuovo: "Normalmente direi che Michael non sarebbe interessato perché sta bene con la vita che conduce e non gli manca nulla del passato, ma ora è diverso, anche se lui non vuole discutere pubblicamente di questa faccenda".

Il problema posto dal ritorno di Schumi sarebbe più che altro quello della sua forma fisica: nonostante il continuo allenamento, l'incidente in moto di febbraio potrebbe compromettere il suo ritorno, perché fu soprattutto il collo a subire il colpo. "Se la Ferrari gli chiedesse di gareggiare, dovrebbe assolutamente fare degli esami, d'altronde ormai ha 40 anni..."

Willi Weber, il manager di Michael, ha tagliato decisamente più corto, smentendo del tutto la possibilità di un ritorno del Kaiser. La sensazione è che molti organi di stampa stiano cercando i nomi "pesanti", ma in realtà, pur non potendo del tutto escludere una pista-Alonso, Ferrari si orienterà probabilmente verso una scelta "interna", che per quanto temporanea pare la più plausibile al momento.

  • shares
  • Mail
30 commenti Aggiorna
Ordina: