Volkswagen si prepara ad accogliere Porsche nel gruppo

Il consiglio d'amministrazione Volkswagen riunitosi oggi in seduta straordinaria, ha gettato le basi per l'ingresso di Porsche nel Gruppo. Il management ha dichiarato che non attenderà un istante per avviare i colloqui con il nuovo numero uno di Porsche, allo scopo di definire nel dettaglio questo storico passaggio.

Il gruppo Volkswagen entrerà per gradi nella proprietà Porsche: il processo di fusione non avverrà dunque d'un tratto, e al suo termine Porsche conserverà una certa autonomia -analoga a quella di Audi, si legge- ed un suo proprio quartier generale a Stoccarda. E il Qatar? Volkswagen si riferisce all'emirato come ad un "partner strategico", il cui ingresso nel proprio azionariato (stiamo parlando di azioni Volkswagen, non Porsche, ndr) è considerato favorevolmente.

Questa fusione, prosegue la nota VW a scanso di timori e perplessità, non minerà la solidità finanziaria del gruppo, e al suo completamento le famiglie Porsche e Piëch rimarranno gli azionisti di riferimento. Il Land della Bassa Sassonia e le organizzazioni dei lavoratori hanno già rilasciato dichiarazioni favorevoli alla fusione. L'ad di Wolfsburg Martin Winterkorn, infine, ha parlato di "prospettive di rafforzamento" e di un "arricchimento reciproco" per le due case.

  • shares
  • Mail
45 commenti Aggiorna
Ordina: