Russia: continua la crisi, -56% a Giugno

Lada 2110

Prosegue la crisi del mercato Russo, dove a Giugno è stato segnato un preoccupante -56% rispetto al 2008. La perdita dall'inizio del 2009 è del 49% totale, con un totale di 763.926 veicoli immatricolati. A differenza di molti altri mercati emergenti come Brasile, Cina ed India, che si stanno risollevando, la Russia continua a sprofondare e tutti i costruttori impegnati segnano perdite a doppia cifra.

Considerato l'intero semestre 2009, Lada è il costruttore leader del mercato, ma perde il 44% rispetto al 2008, seguito da Chevrolet a -52% e Ford a -50%. Seguono Nissan, -49%, e Toyota, -57%. Solo dodicesima Volkswagen, che però contrariamente a tutti gli altri, fa segnare un incoraggiante -4%. Un esempio su tutti della crisi è dato da Mitsubishi: è già stato deciso un netto ridimensionamento della produzione negli stabilimenti russi di Kaluga per il 2010 e 2011. A fronte di una previsione di produrre 160.000 veicoli annui, il mercato Russo nei primi 6 mesi del 2009 ne ha assorbiti soltanto 19.343.

Via | Autolinknews.com

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: