Porsche Spyder: un render della futura roadster su base BlueSport

Molto probabilmente si chiamerà Porsche Spyder la futura roadster della Casa di Zuffenhausen realizzata sulla base della Volkswagen BlueSport. La nuova entry level di Porsche trarrà ispirazione, sia nelle forme che nel nome, dalla illustre 550 Spyder. Sul piano dei contenuti, riproporrà le caratteristiche vincenti della più “grande” Boxster: due posti secchi e capote in


Molto probabilmente si chiamerà Porsche Spyder la futura roadster della Casa di Zuffenhausen realizzata sulla base della Volkswagen BlueSport. La nuova entry level di Porsche trarrà ispirazione, sia nelle forme che nel nome, dalla illustre 550 Spyder. Sul piano dei contenuti, riproporrà le caratteristiche vincenti della più “grande” Boxster: due posti secchi e capote in tela.

Quindi, la nuova baby Porsche non sarà una proposta in chiave moderna della VW-Porsche 914. Ma i punti in comune tra la Spyder e la BlueSport saranno molti. Prima di tutto, le forme compatte: la nuova Spyder di Porsche, infatti, sarà lunga 399 cm. Inoltre, sarà caratterizzata da ridotti consumi e basse emissioni, garantiti dall’impiego del quattro cilindri 2.0 TFSI di origine VAG. Anche il prezzo, molto più basso rispetto alla Boxster, sarà simile a quello della futura roadster di Wolfsburg, all’incirca 33.000 euro.

La Porsche Spyder dovrebbe essere equipaggiata con il 2.0 TSI nella versione da 280 CV, mentre la BlueSport dovrebbe “accontentarsi” del 2.0 TSI da 211 CV della Golf GTI. Il debutto della Porsche Spyder avverrà nel 2013, esattamente 60 anni dopo la nascita della su progenitrice. La 550 Spyder è ricordata, soprattutto, per le vittorie alla 24 ore di Le Mans e per esser stata l’auto con cui è morto l’attore James Dean.

Render Porsche Spyder 2013

Render Porsche Spyder 2013
Render Porsche Spyder 2013

Via | AutoExpress

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →