Gran Bretagna, continua la crisi dell'auto: -43% la produzione in maggio

eco incentivi La produzione automobilistica nelle fabbriche della Gran Bretagna non dà alcun segno di ripresa: nel mese di maggio 2009 il calo è stato del -43% rispetto allo stesso mese del 2008. Un dato impietoso, che di fatto ricalca quello dei quattro mesi precedenti.

Per la verità, va detto che i cali percentuali erano stati addirittura peggiori nel primo quadrimestre, ma non è certo una notizia di cui rallegrarsi. Le 67.745 auto prodotte, per la Society of Motor Manufacturers, rappresentano un segnale al di sotto delle aspettative, che viene nascosto con un po' di diplomazia: "si vede che gli incentivi iniziano a dare qualche effetto", ma tutti sanno che solo fra un mese si potrà discutere su riscontri più veritieri.

Le previsioni, comunque danno ancora cattivo tempo nel complesso, ma qualche fabbrica si è dovuta già rimettere in moto per soddisfare gli ordini provenienti dagli incentivi. "Il riallineamento della produzione alla domanda è stato doloroso ma necessario. Ora c'è un collegamento più diretto tra la domanda e l'offerta", constata la Society of Motor Manufacturers. Ora c'è da sperare che il mercato tenga anche dopo la fine degli incentivi...

Via | Autocar

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: