Autoblog Challenge: piccole ma gasate

challenge gas

challenge gas b

La crisi, ce lo ripetono i telegiornali tutte le sante sere, la stiamo subendo tutti. Il petrolio, che gli prenda un colpo, è tornato a salire. I benzinai pare abbiano siglato un accordo per succhiare più soldi agli automobilisti. Tutto congiura contro di noi insomma. O meglio, tutto congiura contro chi la macchina è costretto ad usarla tutti i giorni per andare al lavoro, fare la spesa, e sbrigare le incombenze quotidiane.

Mentre le case si gonfiano il petto parlandoci di plug-in, elettriche, mobilità sostenibile, idrogeno e altri progetti affascinanti, ma di fatto ancora lontani, l'unico antidoto concreto contro quella rapina quotidiana che è diventato fare il pieno, sembrano essere le auto a gas. Possibilmente piccole, certo. A dimostrarcelo stanno lì i dati di mercato. GPL e metano sono letteralmente esplosi (in senso figurato, per carità...) in meno di un anno, con percentuali di crescita che le case manco ci credevano.

Numeri da "paese emergente", come si suol dire. E invece anche nel cuore della vecchia Europa, rispondendo bene a quello che chiede il pubblico (e con una mano dalla politica, ammettiamolo) si possono ancora fare veri e propri exploit. Ecco perché è così attuale l'Autoblog Challenge propostoci dal nostro lettore "theNewBarè", che ha diviso le candidate nei segmenti A e B e ci ha chiesto: "In tempi di crisi, qual è l'antidoto migliore?"

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: