General Motors e Chrysler convocate a Washington per spiegare le chiusure dei concessionari

concessionaria gm usa

La Commissione al Commercio del Senato americano ha convocato per i primi di giugno Frtiz Henderson, numero uno di General Motors e Bob Nardelli, ex amministratore delegato di Chrysler, per saperne di più sulla recente vicenda che ha visto la chiusura di migliaia di concessionari in Nord America da parte dei due gruppi automobilistici.

Per raddrizzare i conti, GM aveva ufficializzato una decina di giorni fa la chiusura di 1369 showroom (1124 in USA, 245 in Canada), e Chrysler pochi giorni prima, aveva fatto lo stesso con 789 suoi saloni. Se però i concessionari di Auburn Hills cesseranno le proprie attività già il prossimo 9 giugno (nonostante Jim Press abbia rassicurato supporto economico per queste aziende in liquidazione), gli showroom GM vedranno solo nell'ottobre del 2010 l'esaurimento del mandato.

Si tratta comunque di un intervallo di tempo troppo breve anche in questo secondo caso, per la Commissione al Commercio USA, che non è affatto convinta dalla gestione di queste due manovre parallele e che vorrebbe maggiori spiegazioni e garanzie per i posti di lavoro ed i servizi offerti alla clientela.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: