General Motors: sei top manager liquidano le proprie partecipazioni azionarie

gm reinassance center

Secondo una notizia battuta poco fa da Reuters, sei top manager di General Motors avrebbero liquidato le proprie partecipazioni azionarie nell'azienda. Tra i grandi nomi che figurano nell'elenco c'è perfino quello di Bob Lutz, che per lunghi anni ha fatto la storia del gruppo di Detroit.

Il motivo alla base di questa ritirata è ovviamente il timore per la probabile bancarotta che verrà decretata il 1° giugno dalla Casa Bianca, circostanza che di fatto azzererà il valore del titolo.

Tra gli altri, anche Troy Clarke, presidente di General Motors North America e Carl-Peter Foster, suo pari ruolo in GM Europe, hanno fatto una scelta analoga.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: