Mazda: perdite per 550 milioni di euro nell'anno fiscale 2008

Nuova Immagini Mazda 3 MPS

Dopo Honda e Toyota, anche Mazda ha comunicato i dati relativi all'anno fiscale passato, chiuso lo scorso 31 marzo: la casa di Hiroshima ha accumulato perdite per 550 milioni di euro nei 12 mesi tra aprile 2008 e marzo 2009.

Come hanno fatto già altri grandi dell'industria automobilistica giapponese, anche il management Mazda preannuncia risultati peggiori per l'anno fiscale appena iniziato e ugualmente, allo stesso modo di altri soggetti dell'automotive del Sol Levante, anche Mazda si lamenta dei problemi dello yen, oltre che ovviamente della crisi economica globale.

In ogni caso, Mazda è riuscita a tener fede alle previsioni fatte a febbraio, quando dichiarò di poter vendere 1.240.000 nei 12 mesi in questione: gli esemplari venduti nel mondo sono stati infatti 1.261.000, nonostante il grave rallentamento internazionale del secondo semestre dell'anno fiscale.

Nuova Immagini Mazda 3 MPS
Nuova Immagini Mazda 3 MPS
Nuova Immagini Mazda 3 MPS
Nuova Immagini Mazda 3 MPS

Particolarmente, sono stati i grandi mercati a subire le flessioni peggiori: se l'Europa si è attestata sul -2% a 322.000 unità, gli USA sono scesi del 14% a 347.000 unità ed il Giappone ha fatto segnare addirittura un -15%, attestandosi a 219.000 unità. In fortissima controtendenza la Cina, che con un balzo pari al +33% ha raggiunto i 135.000 esemplari immatricolati.

Come dicevamo però, è il 2009 a preoccupare di più: entro marzo 2010 Mazda prevede di non vendere più di 1.100.000 auto (-13% rispetto a quest'anno) e di accumulare perdite quasi certamente superiori ai 600 milioni di euro. Il peggio, per qualcuno (diciamo pure per parecchi) non è ancora passato.

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: