Toyota peggio di General Motors: nel primo trimestre 2009 perdite per 7,7 miliardi di dollari

Ginevra 2009: tutte le foto ufficiali Toyota

Toyota ha messo a segno nel primo trimestre del 2009 le perdite peggiori di sempre: nel giro di soli tre mesi ha lasciato sul terreno ben 7,7 miliardi di dollari. General Motors, che ha comunicato i suoi dati ieri, ne aveva persi 6. Come se non bastasse, l'anno fiscale si è chiuso con un altro risultato clamorosamente pesante: 8,6 miliardi di dollari sono stati bruciati dal 1 aprile 2008 al 31 marzo 2009. Un'ecatombe.

Mai, nei suoi 72 anni di storia, Toyota aveva navigato in acque così pericolose: oggi i giappo accumulano un rosso di 7,7 miliardi in tre mesi; nello stesso periodo dello scorso anno erano in positivo per 3,2 miliardi. Un dato che lascia presagire fosche nubi sul risultato di fine anno, qualora le condizioni del mercato dovessero rimanere immutate da qui a dicembre. Se l'anno scorso hanno perso 8,6 miliardi pur guadagnandone 3,2 nei primi tre mesi...

Il problema è che Toyota -come molti settori dell'industria giapponese del resto- dipende fortemente dalle esportazioni in Nordamerica, ed essendo proprio questa regione la più colpita dalla crisi economica, le conseguenze su vendite e risultati finanziari sono necessariamente nefaste. Ma non basta la crisi del consumo USA a spiegare il tracollo.

Ginevra 2009: tutte le foto ufficiali Toyota
Ginevra 2009: tutte le foto ufficiali Toyota
Ginevra 2009: tutte le foto ufficiali Toyota
Ginevra 2009: tutte le foto ufficiali Toyota

Già, perché visti i risultati americani degli ultimi mesi si nota una dinamica singolare: Chevrolet e Ford, superati di slancio l'anno scorso proprio negli USA, hanno consumato la loro vendetta sulla grande rivale dell'estremo oriente, contenendo le perdite meglio di Toyota e arginando con più forza la crisi. E le conseguenze non hanno tardato a farsi sentire.

Standard&Poor ha subito ribassato il rating del colosso nipponico ed ha aggiunto un "negative outlook" sul futuro della casa. La quale, tanto per completare il quadro, prevede di non vendere più di 6.500.000 auto quest'anno fiscale. Sapete quante ne ha vendute l'anno precedente? 7.570.000. E quello prima ancora? 8.910.000. Il management non nasconde le sue serie preoccupazioni...

  • shares
  • Mail
43 commenti Aggiorna
Ordina: