Trattative Fiat-GM Europe: in caso di accordo è a rischio il futuro di Lancia e Saab

Ginevra Live 2008: le novità Lancia

Il futuro di Lancia e Saab è in bilico: secondo una notizia battuta da Reuters, che cita una fonte anonima del cda Opel, Sergio Marchionne potrebbe, sul lungo termine, chiudere le due gloriose case automobilistiche. Siamo ancora ben lontani dall'ufficialità, beninteso, ma già lo spauracchio basta ad addolorare chi porta nel cuore il ricordo degli anni d'oro di queste due case ricche di storia.

Come vi abbiamo raccontato stamane inoltre, l'eventuale esito positivo delle trattative tra Fiat e Opel potrebbe condurre a gravi ripercussioni sulle strutture produttive delle due case, con la chiusura di dieci stabilimenti europei, di cui due Fiat in Italia, e la perdita complessiva di 18.000 posti di lavoro.

La Frankfurter Allgemeine Zeitung comunque, scrive che in Germania non ci saranno licenziamenti, a differenza di quanto accadrà in Belgio, Gran Bretagna e Italia. Effettivamente, il Ministro dell'Economia tedesco ha confermato la notizia, e Fiat da parte sua ha fatto lo stesso, smentendo però anche i licenziamenti nelle altre nazioni succitate. Ora però, resta il fatto che hanno iniziato a circolare in rete i nomi di Termini Imerese, dove viene realizzata la Lancia Ypsilon, e Pomigliano d'Arco storico sito Alfa, come i due destinati alla chiusura.

Ginevra Live 2008: le novità Lancia
Ginevra Live 2008: le novità Lancia
Ginevra Live 2008: le novità Lancia
Ginevra Live 2008: le novità Lancia

La fabbrica siciliana, in particolare, si fermerebbe nonostante abbia ricevuto 46 milioni di euro dall'UE a titolo di finanziamento per la prossima generazione della piccola Lancia. La chiusura di tutti questi siti produttivi, che avverrebbe tra il 2011 ed il 2015, permetterà alla nascitura consociata di risparmiare 4,3 miliardi di euro.

L'intrigo comunque, non è tutto racchiuso qui: per quanto riguarda gli aspetti più legati al prodotto, Marchionne punta chiaramente ai pianali C e D delle nuove Astra ed Insignia, che andrebbero a rafforzare le sinergie industriali con Torino.

Le due segmento B Grande Punto e Corsa infatti, già condividono la medesima piattaforma, e l'operazione non farebbe che stringere ancora di più il già forte legame tra le due case. Infine, un ultimo fronte d'azione si è aperto in Sudamerica: qui Fiat guarda con interesse a GM Latin America. Ovviamente, vi aggiorneremo sugli sviluppi.

Via | ItaliaSpeed (Ringraziamo il nostro lettore "a1" per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
121 commenti Aggiorna
Ordina: