Alfa Romeo – Museo Cozzi: collezione di Passioni – Seconda Parte

Ieri ci siamo occupati della Prima Parte delle immagini e dei commenti relativi all’apertura del Museo Cozzi, di Legnano, dedicato all’Alfa Romeo. In questa seconda parte l’attenzione è rivolta ai modelli dagli anni ’70 fino al 1999. Un periodo particolare per l’Alfa che,, inutile nasconderlo, ha vissuto questi ultimi 3 decenni fra (pochi) alti e


Ieri ci siamo occupati della Prima Parte delle immagini e dei commenti relativi all’apertura del Museo Cozzi, di Legnano, dedicato all’Alfa Romeo. In questa seconda parte l’attenzione è rivolta ai modelli dagli anni ’70 fino al 1999. Un periodo particolare per l’Alfa che,, inutile nasconderlo, ha vissuto questi ultimi 3 decenni fra (pochi) alti e (molti) bassi.

Le auto, più recenti dal punto di vista anagrafico e apparentemente più comuni, nascondono però delle chicche nelle motorizzazioni o allestimenti. Modelli quasi seminascosti nelle pieghe del listino, non di sicuro i più venduti e diffusi, ma sicuramente acquistati non da clienti acquisiti o occasionali, ma da Alfisti con l’Alfa Romeo nel cuore e, probabilmente, ritirati dalla Concessionaria con l’occhio attento e appassionato di chi vede già prima del tempo le potenzialità evocativa e collezionistica in un’apparentemente insignificante quadrifoglio messo sul cruscotto, una scritta semisconosciuta sul cofano posteriore, di un piccolo dettaglio estetico o di finitura che solo quell’auto ha fra 1000 (apparentemente) tutte uguali.

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Che la si veda in positivo o in negativo, lo spartiacque nella Storia dell’Alfa Romeo lo fa l’Alfasud e le sue derivate: Sprint, Arna e 33. Primo modello non a trazione posteriore della casa, per molti aspetti all’avanguardia rispetto alle concorrenti coetanee, ma che ha anche avuto la funzione di “Cavallo di Troia” per quanto riguarda l’ingresso della trazione anteriore nella gamma Alfa Romeo, che ovviamente, corrisponde a un modo differente di intendere la sportività di un auto rispetto ai prodotti precedenti.

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Sarebbe riduttivo e non corretto pensare che l’Alfa Romeo tutta trazione posteriore e transaxle sia scomparsa di colpo: le Alfetta e Giulietta degli anni ’80 e le SZ e RZ degli anni ’90 sono lì a ricordarci che con i pochi mezzi economici a disposizione e con una programmazione aziendale tutt’altro che ben definita c’era comunque chi lavorava ancora con immensa passione.

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Quindi, giusto per fare un esempio su tutti, la Giulietta Turbodelta per me non è solo rarissimo esemplare di un auto tanto splendida e anticipatrice, quanto sfortunata e delicata, ma anche la macchina che i tecnici dell’Autodelta, quando mio padre andava da loro per le forniture, usavano per muoversi da un capannone all’altro all’interno di quella grande cattedrale del deserto che era lo stabilimento di Arese negli anni ’80 … e guidando in un modo che eufemisticamente potremmo dire “allegro”.

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Tante auto, tante storie e tante Passioni, ma una sola e irrazionale può essere definita Alfismo: “Ci sono molte marche di automobili, – diceva Satta Puliga – e tra esse l’Alfa occupa un posto a parte. E’ un modo di vivere, un modo tutto particolare di concepire un veicolo a motore. Qualcosa che resiste alle definizioni. I suoi elementi sono come quei tratti irrazionali dello spirito umano che non possono essere spiegati con una terminologia logica. … sensazioni, passione, tutte cose che hanno a che fare più col cuore che con il cervello”.

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte
Alfa Romeo - Museo Cozzi - Seconda Parte

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Eventi

Eventi

Tutto su Eventi →