Renault-Nissan: raggiunto l’accordo con il Ministero dell’Industria cinese per la diffusione delle auto elettriche

Renault-Nissan ha annunciato oggi una partnership con il Ministero dell’Industria cinese per lo sviluppo e la diffusione delle auto elettriche nel gigante asiatico, in vista della mobilità a zero emissioni.Il Governo di Pechino ha lanciato un programma sperimentale che prevede l’arrivo di mezzi a propulsione alternativa nei trasporti pubblici di 13 città cinesi, grazie al

Renault-Nissan ha annunciato oggi una partnership con il Ministero dell’Industria cinese per lo sviluppo e la diffusione delle auto elettriche nel gigante asiatico, in vista della mobilità a zero emissioni.

Il Governo di Pechino ha lanciato un programma sperimentale che prevede l’arrivo di mezzi a propulsione alternativa nei trasporti pubblici di 13 città cinesi, grazie al know-how di Nissan nel campo delle auto elettriche, che verrà sfruttato in un secondo momento anche per la realizzazione di un’infrastruttura di ricarica delle batterie.

L’accordo raggiunto con la Cina fa parte di un programma di respiro ben più ampio: il gruppo Renault-Nissan è intenzionato a proporsi come leader mondiale nel campo delle auto elettriche. Ai primi del 2011, inizieranno le vendite dei modelli a zero emissioni nel colosso d’oriente, per poi raggiungere gradualmente volumi di massa a livello globale entro la fine del 2012.

Tra le tante iniziative già avviate dal colosso franco-nipponico, ricordiamo i programmi partiti in Portogallo, Israele, Danimarca, Principato di Monaco, Tennessee, Oregon, nella contea californiana di Sonoma, a Yokohama e Kanagawa in Giappone, nonché con il fornitore francese di elettricità EDF e con quello svizzero EOS.

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →