Daimler-Mercedes: riduzione dei costi, ma non degli investimenti

La crisi picchia ancora duro e alla Daimler, la casa madre di Mercedes e delle Smart, decidono ulteriori riduzioni dei costi supplementari. Stando molto attenti, però, a non risparmiare su nulla di quello che è necessario sviluppare ora per essere concorrenziali e pronti quando in un futuro, più o meno prossimo, questo momento sfavorevole finirà.


La crisi picchia ancora duro e alla Daimler, la casa madre di Mercedes e delle Smart, decidono ulteriori riduzioni dei costi supplementari. Stando molto attenti, però, a non risparmiare su nulla di quello che è necessario sviluppare ora per essere concorrenziali e pronti quando in un futuro, più o meno prossimo, questo momento sfavorevole finirà.

E’ lo stesso amministratore delegato, Dieter Zetsche, a dare precise assicurazioni ai mercati e agli analisti di settore con delle dichiarazioni che non lasciano nessun dubbio su come Mercedes abbia intenzione di agire e reagine: “Daimler procederà con tutte le misure necessarie a fronteggiare una congiuntura che resta difficile. Tuttavia sebbene la crisi ci stia costringendo a tagliare i costi ovunque possiamo, non metteremo a repentaglio il nostro futuro riducendo gli investimenti più essenziali. Intendiamo restare una compagnia forte anche in una fase difficile”.

Al momento non sono stati ancora forniti dettagli sul come si intenda procedere a questo ulteriore taglio delle spese, ma i mercati finanziari credono in Mercedes e ieri, dopo le dichiarazioni del suo AD, il titolo è cresciuto del 2,79% in controtendenza rispetto al listino di Francoforte che ha chiuso in negativo del 0,1%.

Però la situazione è rimane oggettivamente difficile e il Gruppo ha riferito che nel primo trimestre del 2009, nonostante gli incentivi alla rottamazione varati in Germania e altri paesi europei, ha accusato una flessione di vendite del 23 per cento per il suo primo marchio, Mercedes, a 244.800 vetture contro le 318.00 del primo trimestre del 2008. Si tratta di cifre che indicano che Mercedes è più in difficoltà rispetto ai concorrenti storici di Audi e BMW.

Via | WallSteetItalia.com

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →