Land Rover: arriva il disco verde definitivo per la LRX

L’interessante Land Rover LRX Concept presentata al Salone di Detroit nel gennaio del 2008 andrà in produzione. L’ufficialità –che non sorprende più di tanto– è arrivata oggi con una dichiarazione rilasciata da Phil Popham, amministratore delegato della casa britannica. Il modello non manterrà la denominazione, ma si chiamerà Range Rover e andrà ad aggiungere il

L’interessante Land Rover LRX Concept presentata al Salone di Detroit nel gennaio del 2008 andrà in produzione. L’ufficialità –che non sorprende più di tanto– è arrivata oggi con una dichiarazione rilasciata da Phil Popham, amministratore delegato della casa britannica.

Il modello non manterrà la denominazione, ma si chiamerà Range Rover e andrà ad aggiungere il terzo tassello alla famiglia omonima, già comprensiva della capostipite e della Range Rover Sport. Il governo britannico ha erogato 27 milioni di sterline (oltre 29 milioni di euro al cambio attuale) in favore del costruttore allo scopo di mantenere la produzione sul territorio nazionale, e più precisamente presso lo stabilimento di Halewood.

“La LRX di serie sarà la più piccola, leggera ed efficiente auto mai prodotta dal marchio”, una definizione che dà l’idea di quanta attenzione sia stata prestata ai consumi ed alle emissioni dell’auto. La prossima sport utility britannica costituisce il primo passo verso il taglio del 20% delle emissioni prodotte dalla casa: le versioni tradizionali si aggireranno sui 150 g/km di CO2, l’ibrida, che arriverà più in là, scenderà sotto i 120 g/km. La commercializzazione del modello avverrà nel 2010.

Ginevra 2008: le novità Land Rover
Ginevra 2008: le novità Land Rover
Ginevra 2008: le novità Land Rover

Al di là della somiglianza complessiva con il prototipo (davvero notevole secondo Popham), si dice –da tempo– che la LRX di serie avrà cinque porte invece di tre ed una linea del padiglione meno sfuggente ed un po’ più alta. L’ “hardware” invece, dovrebbe essere di provenienza Freelander.

Via | Autocar (Ringraziamo il nostro lettore “Demonracing” per la segnalazione)

I Video di Autoblog