General Motors: il New York Times auspica l’amministrazione controllata

Il dibattito in America è vivo più che mai sul destino futuro di General Motors, la madre di buona parte dell’automotive a stelle e strisce. In un articolo apparso poche ore fa sul suo sito web, il New York Times ha sposato l’autorevole parere di Rick Newman, analista che propende per il Chapter 11, l’articolo


Il dibattito in America è vivo più che mai sul destino futuro di General Motors, la madre di buona parte dell’automotive a stelle e strisce. In un articolo apparso poche ore fa sul suo sito web, il New York Times ha sposato l’autorevole parere di Rick Newman, analista che propende per il Chapter 11, l’articolo delle legge fallimentare USA che regola la procedura di amministrazione controllata.

Al contrario di molti addetti ai lavori (e del management GM), che vedono in questa soluzione “un modo disastroso di intervenire nei confronti dell’azienda”, Newman sottolinea che il Chapter 11 non segnerebbe la scomparsa del colosso malato. Anzi.

Proprio tramite il periodo di amministrazione controllata, il costruttore potrebbe ristrutturarsi e riorganizzarsi più profondamente, anche grazie al supporto statale, per diventare finalmente un’azienda moderna e soprattutto profittevole. Non solo: in tal caso, si verificherebbe un secondo ordine di effetti benefici, meno immediati ma sicuramente importanti.

Secondo Newman infatti, un provvedimento del genere nei confronti di una delle più grandi industrie del pianeta, potrebbe avere un impatto psicologico assolutamente positivo sull’economia USA e sui mercati occidentali, ripristinando un clima di fiducia venuto meno anche a causa della pessima gestione di situazioni simili, a partire dal collasso di Lehman Brothers.

“Vedere una grande multinazionale seguire il percorso stabilito dalla legge fallimentare” -scrive il NY Times- “può sicuramente aiutare a superare le attuali paure che incombono sui mercati riguardo l’ennesimo disastroso e disordinato fallimento”.

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →