Mercato italiano dell’auto: -24,4% a febbraio. Bene le italiane

Il mercato italiano delle auto nuove ha registrato in febbraio un calo del 24,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Secondo i dati del Ministero dei Trasporti, le immatricolazioni nel mese si sono attestate a circa 165.300, portando le vendite da inizio anno a quasi 323.500 unità (-28,5% a confronto con il primo bimestre

Il mercato italiano delle auto nuove ha registrato in febbraio un calo del 24,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Secondo i dati del Ministero dei Trasporti, le immatricolazioni nel mese si sono attestate a circa 165.300, portando le vendite da inizio anno a quasi 323.500 unità (-28,5% a confronto con il primo bimestre 2008).

“Dopo una prima parte del mese condizionata negativamente dall’attesa degli ecoincentivi” ha commentato Eugenio Razelli, Presidente dell’Anfia, “ha fatto seguito un sensibile incremento dell’interesse all’acquisto e, di conseguenza, un miglioramento del trend delle immatricolazioni: +4,5% rispetto a gennaio 2009, +16,7% rispetto a dicembre e +18,6% rispetto a novembre 2008. Questo risultato dimostra che gli incentivi funzionano, soprattutto se si tiene conto del livello degli ordini, notevolmente cresciuti rispetto al mese scorso e superiori a quelli di febbraio 2008 (+4%). Si prevede che gli ecoincentivi produrranno i primi effetti tangibili sul mercato a marzo, per poi andare a regime in aprile e in maggio”.

Quanto alla raccolta degli ordini, da una prima anticipazione dello scambio di dati tra Anfia e Unrae, a febbraio i contratti siglati ammontano a oltre 220.000, in crescita del 4% su febbraio 2008, ma soprattutto in notevole ripresa rispetto a quelli del mese scorso. Nel primo bimestre 2009, gli ordini si attestano a oltre 359.000, il 14% in meno rispetto a fine febbraio 2008. Bene sono andate le marche nazionali.

I costruttori italiani hanno registrato nel mese di febbraio circa 53.300 immatricolazioni. La quota di mercato è migliorata di 1,1 punti rispetto a febbraio 2008, portandosi dal 31,1 al 32,2%. Nella classifica delle dieci vetture più vendute nel mese, quattro posizioni sono occupate da modelli italiani. Si confermano ai primi due posti Fiat Panda (13.222 unità) e Fiat Punto (10.670). Quarta posizione per Fiat 500 (7685) e decima per Lancia Ypsilon (3254).

La quota delle auto diesel si è attestata in febbraio al 43,6%, perdendo tre punti rispetto al mese scorso. Anche nella graduatoria delle dieci vetture diesel più vendute nel mese, si trovano quattro modelli italiani: al secondo posto la Fiat Punto (3350 unità), all’ottavo la Bravo (1708), al nono la 500 (1669) e al decimo la Lancia Musa (1612).

Infine, il mercato dell’usato. I trasferimenti di proprietà al lordo delle minivolture sono stati a febbraio circa 395.300, pari al -14% su febbraio 2008, ma in ripresa rispetto al mese scorso (+6,4%). Nel primo bimestre le transazioni complessive registrate si avvicinano a 764.400 unità, pari ad un calo del 15,6% rispetto allo stesso bimestre del 2008.

Ultime notizie su Dati vendita automobili

Sono lontanissimi gli anni in cui nel nostro paese si immatricolavano quasi 2.5 milioni di automobili nuove. Era un periodo di benessere, di tranquillità economica, durante il quale nessuno prestava troppa attenzione ad un settore che da lì a [...]

Tutto su Dati vendita automobili →