Formula 1: c’è l’accordo per cambiare il sistema dei punteggi

«Un momento storico». Con queste emblematiche parole Luca Cordero di Montezemolo ha definito l’accordo fra costruttori per rivedere il sistema di assegnazione punti in Formula 1. «Per aumentare lo spettacolo in pista – commenta Martin Whitmarsh, numero uno McLaren – abbiamo deciso di concedere un maggiore riconoscimento al pilota vincitore».Ed infatti la Fota (l’Associazione dei


«Un momento storico». Con queste emblematiche parole Luca Cordero di Montezemolo ha definito l’accordo fra costruttori per rivedere il sistema di assegnazione punti in Formula 1. «Per aumentare lo spettacolo in pista – commenta Martin Whitmarsh, numero uno McLaren – abbiamo deciso di concedere un maggiore riconoscimento al pilota vincitore».

Ed infatti la Fota (l’Associazione dei Team presenti nel circus), riunita a Ginevra, ha presentato una proposta alternativa al famoso medagliere di Ecclestone: dodici punti al vincitore, nove al secondo classificato e sette al terzo. Poi, a scalare, dai cinque punti del quinto al solo dell’ottavo – come nella premiazione attuale.

Queste modifiche verranno introdotte a partire dal 2010, anno in cui i costruttori dovranno rendere pubblici (prima della gara) sia i dati relativi al quantitativo di benzina impiegata sia alcune indicazioni sulle performance. Al vaglio anche la possibilità di ridurre la gare a 250 km o un’ora e quaranta minuti, introdurre un punteggio anche per i pit stop veloci e ridurre ulteriormente l’uso della galleria del vento.
Via | Gazzetta

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →