Audi A8: 15 anni fa debuttava al Salone di Ginevra

Nel lontano 1994 debuttò l’Audi A8. L’ammiraglia della Casa di Ingolstadt debuttò ufficialmente al Salone di Ginevra e fu presentata come sostituta della poco fortunata Audi V8. Sin da subito, la nuova nata della Casa degli anelli si fece ambasciatrice di due interessanti novità divenute poi caratteristiche peculiari del DNA Audi: la nuova nomenclatura e


Nel lontano 1994 debuttò l’Audi A8. L’ammiraglia della Casa di Ingolstadt debuttò ufficialmente al Salone di Ginevra e fu presentata come sostituta della poco fortunata Audi V8. Sin da subito, la nuova nata della Casa degli anelli si fece ambasciatrice di due interessanti novità divenute poi caratteristiche peculiari del DNA Audi: la nuova nomenclatura e l’Audi Space Frame, la tecnologia con cui vengono realizzate le vetture totalmente in alluminio.

Proprio con la nuova ammiraglia debuttarono le nuove denominazioni composte dalla lettera “A” (come Audi) e da un numero. La scelta del nome A8 fu legata al motore installato sotto al cofano, vale a dire il 4.2 V8 da 299 CV. Anche i nomi A6 e A4 si ricollegavano ai propulsori V6 e 4 cilindri che equipaggiavano le rispettive sostitute di Audi 100 e 80. L’Audi A8 derivava dal prototipo Audi ASF presentato alcuni mesi prima al Salone di Francoforte del 1993 e come questa presentava l’innovativa carrozzeria realizzata in alluminio. Inoltre, la A8 portò al debutto il cambio sequenziale Tiptronic nella gamma Audi.

Audi A8 1994-2009
Audi A8 1994-2009
Audi A8 1994-2009

Audi A8 1994-2009
Audi A8 1994-2009
Audi A8 1994-2009

Successivamente, debuttarono il 2.8 V6 da 174 CV e il 3.7 V8. Il 1996 fu la volta della sportiva S8, dotata del 4.2 V8 potenziato a 340 CV e abbinato ad un cambio meccanico a 6 rapporti. Lo stesso anno debuttarono il nuovo 2.8 V6 con 5 valvole per cilindro da 193 CV e il 2.5 TDI V6 da 150 CV. Il restyling arrivò, invece, nel 1999. In questa occasione si ebbero un incrementi di potenza per il 2.5 TDI (da 150 a 180 CV) e la S8 (da 340 a 360 CV), mentre debuttarono due propulsori totalmente nuovi: il 3.3 TDI V8 da 225 CV e il superlativo 6.0 W12 da 420 CV. Sempre con l’aggiornamento stilistico di metà carriera, debuttò pure la versione L a passo lungo.

Audi A8 1994-2009
Audi A8 1994-2009
Audi A8 1994-2009

La seconda generazione – attualmente in produzione – ha debuttato nel 2002. Inizialmente disponibile solo con i motori benzina FSI V8 3.7 e 4.2, si è poi arricchita dei propulsori diesel common-rail 3.0 TDI V6 da 233 CV e 4.0 TDI V8 da 275 CV. Successivamente è arrivato il V6 3.2 FSI da 260 CV e la 6.0 W12 da 450 CV, quest’ultima contraddistinta rispetto alle altre dalla calandra “Single Frame”. L’adeguamento al nuovo corso stilistico di Audi è avvenuto nel 2005, anno in cui ha debuttato il 4.2 TDI V8 da 326 CV e la nuova S8, mossa dal V10 5.2 da 450 CV di origine Lamborghini.

Audi A8 1994-2009
Audi A8 1994-2009
Audi A8 1994-2009

L’attuale Audi A8 ha subito un vero e proprio restyling nel corso del 2007. In questa occasione, il 3.0 TDI ha subito un incremento di potenza (da 233 a 239 CV) e ha debuttato il 2.8 FSIe V6 da 210 CV, posizionato come entry level nella gamma. A breve dovrebbe debuttare la terza generazione dell’ammiraglia Audi, di cui abbiamo parlato nei mesi scorsi.

Audi A8 1994-2009
Audi A8 1994-2009
Audi A8 1994-2009
Audi A8 1994-2009
Audi A8 1994-2009
Audi A8 1994-2009
Audi A8 1994-2009
Audi A8 1994-2009

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →