Ufficiale: Opel si separerà da General Motors; gli americani terranno una quota azionaria

Carl-Peter Foster, il presidente di General Motors Europe, è intervenuto oggi in merito alle sempre più insistenti notizie che accreditano il divorzio tra Opel e GM: la casa tedesca si riorganizzerà come società per azioni indipendente da Detroit, in cui comunque gli americani rimarranno azionisti di maggioranza.General Motors cederà una grossa fetta della sua partecipazione

Carl-Peter Foster, il presidente di General Motors Europe, è intervenuto oggi in merito alle sempre più insistenti notizie che accreditano il divorzio tra Opel e GM: la casa tedesca si riorganizzerà come società per azioni indipendente da Detroit, in cui comunque gli americani rimarranno azionisti di maggioranza.

General Motors cederà una grossa fetta della sua partecipazione in Opel (tra il 25 ed il 50%), e la nuova compagnia provvederà subito ad un significativo taglio dei costi, che comprenderà anche riduzioni salariali per i dipendenti. Secondo Bloomberg, questo riassetto è l’anticamera di una separazione più netta tra il marchio tedesco e la casa madre americana.

Nel frattempo Opel necessita di 3,3 miliardi di euro per evitare l’insolvenza, e GM sta trattando con i governi di Germania, Gran Bretagna e Spagna per ottenere il denaro. La casa tedesca presenterà lunedì 2 marzo un business plan ad Angela Merkel ed entro la fine della stessa settimana mostrerà un medesimo piano ai quattro länder tedeschi dove sono dislocati gli stabilimenti.

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →