Le auto americane non piacciono ai politici statunitensi

Uno degli obbiettivi categorici della nuova amministrazione Obama? Risollevare il settore auto statunitense che fa mangiare centinaia di migliaia di lavoratori e famiglie. Ma se da un lato il nuovo governo americano sembra essere partito bene, dall’altro genera una certa ilarità un fatto assai curioso: nessun membro della squadra adibita alla ristrutturazione del settore automobilistico

Uno degli obbiettivi categorici della nuova amministrazione Obama? Risollevare il settore auto statunitense che fa mangiare centinaia di migliaia di lavoratori e famiglie. Ma se da un lato il nuovo governo americano sembra essere partito bene, dall’altro genera una certa ilarità un fatto assai curioso: nessun membro della squadra adibita alla ristrutturazione del settore automobilistico yankee guida una vettura made in Usa !

Nello specifico, i dieci maggiori consiglieri guidano solo vetture straniere, quasi tutte giapponesi per la precisione. Il segretario al Tesoro, Timothy Geithner, ha una Acura Tsx, il numero uno del Consiglio Economico Nazionale, Lawrence Summers una Mazda Protege. Il direttore dell’Office of management e budget Peter Prszag ha una Honda (ma anche una Volvo) mentre il numero uno dell’agenzia per la protezione ambientale, Lisa Jackson, ha una Toyota Prius.

Dan Utech, uno dei senior advisor del segretario per l’energia Steven Chu, guida una Mini Cooper. Il capo dello staff del segretario ai Trasporti, Joan DeBoer, ha una Lexus, mentre il direttore dello staff del board per la ripresa economica della Casa Bianca, Austan Goolsbee, ha una Toyota Highlander. Di GM, Chrysler e Ford nemmeno l’ombra: non è proprio il miglior modo per dare il buon esempio.

Via | Repubblica

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →