General Motors verso il Chapter 11: l’amministrazione controllata è dietro l’angolo

Secondo un articolo del Wall Street Journal, General Motors potrebbe andare presto incontro al Chapter 11 della legge fallimentare americana, che consente alle imprese insolventi di ottenere l’amministrazione controllata.Qualora dovesse prendere corpo il suddetto scenario, alcuni assets del gigante (tra cui, sembra, i brand americani) verrebbero riorganizzati in un nuovo soggetto aziendale, mentre le rimanenti

Secondo un articolo del Wall Street Journal, General Motors potrebbe andare presto incontro al Chapter 11 della legge fallimentare americana, che consente alle imprese insolventi di ottenere l’amministrazione controllata.

Qualora dovesse prendere corpo il suddetto scenario, alcuni assets del gigante (tra cui, sembra, i brand americani) verrebbero riorganizzati in un nuovo soggetto aziendale, mentre le rimanenti attività, a partire da Saab e Hummer, sarebbero liquidate da una corte fallimentare. Nello scenario alternativo invece, il governo USA concederebbe a GM un prestito di entità molto superiore al previsto, tale da garantirne la sopravvivenza.

A complicare la situazione per Detroit, non manca il conflitto con il sindacato dei lavoratori dell’auto, l’UAW. L’organizzazione avrebbe abbandonato il tavolo delle trattative con GM per il mancato accordo sui fondi di assistenza sanitaria dei lavoratori in pensione: GM deve versare 20 miliardi, ma intende corrisponderli per metà in azioni. E, considerato l’andamento finanziario della company, il sindacato non ci sta.

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →