Chrysler ordina maggiori tagli ai fornitori

Come anticipato dalla lettera di Bob Nardelli, Chrysler sta seriamente lavorando ad un piano di riduzione dei costi dei fornitori. Si tratta di una mossa indispensabile, anche perchè questa manovra rientra nel piano di salvataggio che i vertici di Auburn Hills presenteranno il prossimo 17 febbraio al governo americano.I fornitori sono già contrattualmente vincolati con

Come anticipato dalla lettera di Bob Nardelli, Chrysler sta seriamente lavorando ad un piano di riduzione dei costi dei fornitori. Si tratta di una mossa indispensabile, anche perchè questa manovra rientra nel piano di salvataggio che i vertici di Auburn Hills presenteranno il prossimo 17 febbraio al governo americano.

I fornitori sono già contrattualmente vincolati con Chrysler nel diminuire i prezzi col passare del tempo, ma ciò non basta. Scott Garberding, il capo degli acquisti, ha già inviato una lettera ai suppliers per ordinare ulteriori riduzioni di prezzo già dal prossimo 1° aprile. La percentuale di riduzione non è stata fissata, anche perchè, secondo Automotive News, le varie voci di costo verranno affrontate caso per caso.

Si tratta di una situazione alquanto delicata perchè i fornitori, come Chrysler, sono anch’essi in difficoltà e devono affrontare l’aumento dei costi delle materie prime, ma la manovra è irrinunciabile, visti i diktat della Casa Bianca.

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →