Ford: prime caratteristiche del sistema Electronic Brake Light

La comunicazione fra automobili sarà fondamentale per ridurre il numero di incidenti, o quantomeno aiuterà a mitigarne le conseguenze. Ford ce lo dimostra con il sistema Electronic Brake Light, ancora allo stato di prototipo e sviluppato per quasi 1.600.000 chilometri.

L’ambito del ‘car-to-car communication’ guadagnerà nel prossimo futuro una rilevanza sempre maggiore. Per questo motivo Ford ha reso note alcune caratteristiche della piattaforma Electronic Brake Light, che sfrutta i principi del car-to-car communication ed avvisa gli automobilisti nel qual caso la vettura che precede rallenti in maniera brusca ed improvvisa. In che modo? La speciale infrastruttura di comunicazione – fulcro dell’intero sistema – rileva una frenata particolarmente incisiva ed invia un messaggio alla vettura che segue.

Quest’ultima a sua volta informa il conducente attraverso un’apposita spia montata sulla plancia, diminuendo così il tempo di reazione al pericolo: i tecnici dell’Ovale Blu hanno infatti stabilito che l’Electronic Brake Light può prevenire gli impatti o quantomeno mitigarne le conseguenze. I test hanno finora coinvolto 500 collaudatori e 120 automobili, per un totale di 41.000 ore e circa 1.600.000 chilometri percorsi su strade pubbliche e private. L’Electronic Brake Light è una fra le 20 tecnologie inserite nel progetto Safe Intelligent Mobility, che prevede inoltre il Traffic Sign Assistant e l’Obstacle Warning. Quest’ultimo avvisa il conducente sulla presenza, la posizione ed il tipo di eventuali oggetti sulla strada.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: