RCR Superlite SL-C Spec

RCR è un costruttore del Michigan di kit car. La serie Superlite incarna alla perfezione lo spirito delle auto sportive contemporanee trovando nella SL-C Spec la degna rappresentante della produzione. Questo modello è progettato per essere assolutamente performante ma anche eccezionalmente semplice nella costruzione. La qualità il look e le prestazioni la consacrano al mondo


RCR è un costruttore del Michigan di kit car. La serie Superlite incarna alla perfezione lo spirito delle auto sportive contemporanee trovando nella SL-C Spec la degna rappresentante della produzione. Questo modello è progettato per essere assolutamente performante ma anche eccezionalmente semplice nella costruzione. La qualità il look e le prestazioni la consacrano al mondo delle supercar senza rinunciare alla proverbiale economicità delle auto in “scatola di montaggio”.

La linea è assolutamente seducente. Nella giungla delle auto da costruirsi in garage non sempre il risultato è garantito. Spesso la base di partenza è costituita da “ferri vecchi” rubati al macero e riconvertiti con luccicanti carrozzerie di vetroresina alla circolazione stradale. Nel caso della RCR Superlite siamo invece di fronte ad una opera d’arte autentica, con una auto che in un ipotetico parcheggio di supercar potrebbe rubare la scena ad altre blasonate sportivone.


Il telaio che si nota dalle foto, studiato in RCR, è moderno e tecnologico, costruito con nobile alluminio in pannelli saldati ed accoppiato ad un robusto roll bar, risponde alle esigenze mondiali in fatto di sicurezza. L’auto è frenata da grandi dischi ventilati con pinze a 6 pistoni. Le sospensioni quasi da auto da corsa sono composte da elementi sovrapposti in alluminio, Pushrod al posteriore, con ammortizzatori regolabili su 24 posizioni sia nella compressione che nel rimbalzo. Sterzo con colonna collassabile, servo elettronico e volante asportabile.


Cerchi in lega da 18 pollici e peso di circa 1000 chilogrammi completano il passaporto tecnico. Il motore. Come ogni kit car che si rispetti la possibilità di scelta è quasi infinita; consigliano ovviamente il classico dei classici. Chevy LS, che con 500 cavalli ed un cambio G50 di derivazione Porsche o Ricardo, danno moto alla supercar americana. Ma perché non pensare ad un V8 Lexus sovralimentato con doppia turbina. Per dirla tutta un pensiero lo farei su questa auto. Mi piace, ha una bella linea, ma questo è soggettivo, e sembra una macchina da corsa. Ha sicuramente qualche cosa da dire. Complimenti ad RCR che con una ricetta semplice dagli ottimi ingredienti e dal buon risultato finale turberà il sonno di appassionati di automobili da godere e guidare.


Grazie a marco Z per la segnalazione

I Video di Autoblog